Atalanta
Si parte per Clusone

Ritiro al via, rientrati tutti i nazionali agli ordini di Gasperini. L'unico assente è Pasalic

Il gruppo allenato dal mister lascerà oggi Zingonia per iniziare il periodo di lavoro in Valle Seriana, che durerà 8 giorni

Ritiro al via, rientrati tutti i nazionali agli ordini di Gasperini. L'unico assente è Pasalic
Atalanta Bergamo, 08 Luglio 2022 ore 09:00

di Fabio Gennari

Da ieri (7 luglio), sono tornati al lavoro anche Cambiaghi, Demiral, Djimsiti, Freuler, Hateboer, Koopmeiners, Maehle, Malinovskyi, Okoli e Scalvini: per loro visite mediche e test fisici, ma soprattutto fine delle vacanze e ritorno al lavoro in vista della prossima stagione. L'unico giocatore ancora assente in questo momento è Pasalic, che gode di un ulteriore permesso e inizierà a lavorare nei prossimi giorni. Dovessero salire a Clusone tutti i calciatori che si sono alternati a Zingonia in questi giorni, Gasperini potrebbe trovarsi a lavorare con 26 giocatori.

Per il ritiro seriano non è prevista la comunicazione della lista dei convocati, probabile che non si arriverà quindi al numero ipotizzato, ma resta comunque grande curiosità per le prossime mosse di mercato: qualche giocatore con la valigia in mano c'è, non resta che attendere. Zappacosta e Carnesecchi continueranno con i rispettivi programmi di recupero dagli infortuni mentre la squadra questa mattina si allenerà al Centro Bortolotti, con la prima seduta in Valle Seriana che è prevista per le ore 17 e sarà aperta al pubblico.

La possibilità di vedere dal vivo gli allenamenti dei ragazzi di Gasperini rappresenta una bella novità rispetto agli ultimi due anni in cui, tra Covid e cancelli chiusi, senza il ritiro di Clusone era praticamente impossibile pensare di poter assistere a qualche seduta di lavoro. Le uniche eccezioni, previste dal regolamento, sono state le finestre di 15' minuti a inizio seduta alla vigilia delle gare europee: in quelle occasioni il campo di allenamento è stato aperto, ma solo alla stampa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter