Atalanta
E c'è anche Palomino in panchina

Romero sarà titolare stanotte nella sfida tra Argentina e Cile: che bel riconoscimento!

Il ct Scaloni ha comunicato in anticipo la lista dei giocatori che scenderanno in campo. Grande soddisfazione a Zingonia

Romero sarà titolare stanotte nella sfida tra Argentina e Cile: che bel riconoscimento!
Atalanta 03 Giugno 2021 ore 09:30

di Fabio Gennari

Grande notizia per l'Atalanta dall'Argentina. Il ct della nazionale sudamericana, Lionel Scaloni, ha annunciato in conferenza stampa la formazione ufficiale che questa notte alle 2 affronterà il Cile nella gara di qualificazione ai mondiali di Qatar 2022 e per il difensore dell'Atalanta Cristian Romero ci sarà l'esordio assoluto nella selezione dei "grandi". Il suo posto sarà al centro della difesa con Martinez Quarta della Fiorentina, e con De Paul (Udinese) e Lautaro Martinez (Inter) sono quattro gli "italiani" che giocheranno dall'inizio.

Per il difensore nerazzurro si tratta di un grandissimo riconoscimento, la sua stagione è stata da applausi e ancora una volta si conferma come l'operazione avallata da Gasperini e portata avanti con termini economici da urlo dalla società sia qualcosa da far studiare a chi inizia a fare il direttore sportivo. L'Atalanta ha infatti ingaggiato Romero dalla Juventus con 2 milioni di prestito biennale, altri 2 milioni in caso di un posto in Champions e infine un diritto di riscatto da 16 milioni su cui i bianconeri non hanno nessun tipo di controllo.

La chiamata da parte di Scaloni arrivata a Zingonia sia per Romero che per Palomino è stata vista come un premio da tutto l'ambiente: se il ct di una nazionale così importante decide di chiamare addirittura due giocatori della Dea è evidente come la considerazione del mondo nerazzurro sia ormai arrivata molto in alto. Quale sarà il percorso adesso è difficile stabilirlo, ma un cosa è certa: la carica emotiva che ti regala un momento del genere probabilmente rappresenta una spinta enorme.

Per Romero si tratterà della presenza numero 40 in questa stagione tra Atalanta e Argentina, per tutti i sudamericani è importante tornare a casa e toccare un po' la quotidianità ed è per questo che la conferma pubblica che il numero 17 atalantino giochi da subito rappresenta un valido motivo anche per passare oltre una condizione fisica probabilmente non delle migliori visto che si gioca al termine di tutte le competizioni di massimo livello.