Mister, quante assenze!

Tanti assenti a Zingonia: solo tre giocatori della prima squadra al lavoro (e i portieri)

Miranchuk e Sutalo lavorano a parte con Heteboer, Kovalenko e Lammers. I nazionali non sono ancora in gruppo, impossibile fare amichevoli

Tanti assenti a Zingonia: solo tre giocatori della prima squadra al lavoro (e i portieri)
Atalanta 22 Luglio 2021 ore 09:15

di Fabio Gennari

Gli unici giocatori di movimento della prima squadra che si sono allenati con il gruppo ieri a Zingonia sono Berat Djimsiti, Josip Ilicic e José Luis Palomino. Continuano gli allenamenti per i ragazzi di Gasperini, ma la conta dei presenti è decisamente poco soddisfacente per pensare di poter organizzare delle amichevoli da cui trarre indicazioni importanti: proprio per questo motivo le sgambate contro Modena e Pergolettese sono state cancellate.

Il report in arrivo dal Centro Bortolotti racconta di come Hateboer, Kovalenko, Lammers, Miranchuk e Sutalo ieri (21 luglio) abbiano lavorato a parte. Il russo, in particolare, si è fermato nelle ultime ore per un problema al piede e gli esami strumentali in programma oggi permetteranno di capire quale sia l'entità del problema che lo condiziona. Ovviamente con uno scenario del genere anche tutto il resto del lavoro procede in modo meno spedito. Questa situazione era attesa visto il gran numero di giocatori impegnati con le varie nazionali, ma è chiaro che non è un momento facile per Gasp.

De Roon e Pasalic hanno terminato ieri i test e oggi dovrebbero tornare ad allenarsi con i compagni, per Gosens il giorno buono potrebbe essere domani, mentre altri giocatori arriveranno nei prossimi giorni, compreso lo juventino Frabotta, che sarà acquistato in prestito gratuito con diritto di riscatto (si parla di 8 milioni) e in gruppo avrà il ruolo di vice Gosens. A disposizione di mister Gasperini ci sono anche i giocatori aggregati alla prima squadra, che attualmente sono Colley, Cortinovis, Da Riva, Del Prato, Piccoli, Reca, Ruggeri e Scalvini. Hanno svolto un allenamento specifico i portieri Gollini (che oggi volerà a Londra), Rossi e Sportiello.

Anche il mercato secondario, considerando la situazione attuale, viene un po' condizionato. Ragazzi come Colley, Piccoli e Reca sono a un passo dallo Spezia (che è fermo per i quindici casi Covid segnalati in ritiro), Ruggeri andrà probabilmente a Salerno appena arriverà Frabotta e tra i giocatori che lavorano a parte ci sono pure elementi come Sutalo (che piace al Verona) e Kovalenko (su di lui Spezia ed Empoli) che sono in attesa di novità. Insomma, a oggi l'Atalanta di Gasperini è davvero un cantiere aperto.