Atalanta
Dall'altra parte del mondo

Zapata e Muriel con la Colombia, Musso in Argentina: per tutti e tre previsti lunghi viaggi

I sudamericani torneranno nelle rispettive patrie e faranno ritorno ai piedi di Città Alta solo a poche ore dalla gara contro lo Spezia

Zapata e Muriel con la Colombia, Musso in Argentina: per tutti e tre previsti lunghi viaggi
Atalanta 05 Novembre 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

Dopo un paio di tornate di convocazioni in cui vari acciacchi avevano limitato i viaggi in Sudamerica degli atalantini, al termine della gara di Cagliari Gasperini vedrà invece partire Muriel, Zapata e Musso per le rispettive gare di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022. Il rompete le righe ci sarà dopo la sfida in programma sabato sera alla Sardegna Arena, dal punto di vista logistico si tratta di viaggi molto scomodi, ma quando hai giocatori forti è un problema da mettere in conto.

Le partite in programma per la Colombia sono in trasferta contro il Brasile (11 novembre ore 1.30 italiana) e in casa contro il Paraguay (17 novembre ore 00.00 italiana), il rientro sarà dunque molto a ridosso della sfida in programma il 20 novembre contro lo Spezia a Bergamo (ore 15) e se da un lato le difficoltà della gara con i liguri sono meno marcate rispetto a quelle che si possono ipotizzare in altre partite, è doveroso tenere altissima la concentrazione per evitare figuracce e conquistare la vittoria.

Per Musso, nella speranza che non vada ancora una volta a fare solo lo spettatore, ci sono da preparare le sfide del 13 novembre in Uruguay (si gioca alla mezzanotte italiana) e del 17 novembre in casa con il Brasile (00.30 italiana). Anche per lui il ritorno a Bergamo è da ipotizzare nell'immediata vigilia della sfida con lo Spezia e se da un lato le Nazionali regalano sempre grandi stimoli è pur vero che bisogna vedere in quali condizioni fisiche tornano i giocatori chiamati. Un esempio? Dopo l'ultima tornata di partite a ottobre, Zapata non è apparso in gran forma, eppure aveva giocato solo degli spezzoni.

L'unico motivo di grande fiducia che si può dedurre da queste convocazioni è legato al fatto che, soprattutto i colombiani, devono dare risposte importanti anche con la Nazionale. Qualche gol di troppo fallito dal numero 91 di Calì e una mancata chiamata per Muriel avevano messo i due atalantini un po' in cattiva luce: ora c'è la possibilità di riscattarsi per trovare punti preziosi che permettano di arrivare alla fase finale del Mondiale in programma a novembre 2022 in Qatar.