Attualità
«disturbo della quiete»

Elicottero della Polizia in volo prima e dopo l'Atalanta. Ma è proprio necessario?

Un residente di Redona ci ha scritto lamentando quanto avvenuto in occasione della sfida col Milan. Lo stesso era successo con lo Young Boys

Elicottero della Polizia in volo prima e dopo l'Atalanta. Ma è proprio necessario?
Attualità Bergamo, 05 Ottobre 2021 ore 16:13

La questione non è nuova, ma è tornata alla ribalta nell'ultima settimana, in concomitanza delle ultime due partite giocate dall'Atalanta al Gewiss Stadium, quella di mercoledì scorso contro lo Young Boys e quella di domenica sera contro il Milan. Si è trattato di sfide, come si suol dire, "di cartello" e onde evitare possibili scontri tra i tifosi c'è stato un gran dispiegamento di forze dell'ordine nei pressi dello stadio. Ma pure nei cieli. In entrambi i casi, infatti, un elicottero della Polizia ha sorvolato la zona dello stadio nei pre e nei post partita, per ore e ore, non passando inosservato.

Nel caso della partita di Champions, giocatasi alle 18.45 di un giorno lavorativo, molti bergamaschi si sono lamentati sui social del fastidio arrecato dall'elicottero, che ha iniziato a vagare sui cieli di Bergamo almeno un paio di ore prima della partita e lo ha fatto anche per un paio di ore dopo il fischio finale. Lo stesso è accaduto domenica sera, in occasione della partita giocata contro il Milan, che però è stata disputata alle 20.45, pertanto il rumoroso volo si è protratto ben oltre la mezzanotte. Al riguardo, ci ha scritto una mail di protesta un residente di Redona:

«Ieri sera (domenica 3 ottobre per chi legge, ndr) la partita era finita da un bel po’, ma fino a mezzanotte inoltrata l’elicottero delle forze dell’ordine ha continuato a volare sulle nostre teste, disturbando non poco fino a Redona sul confine con Torre Boldone. Abitando a circa 1,5 km dallo stadio, mi sembra esagerato e sicuramente non economico questo modo di operare, fra l’altro con le limitazioni Covid di afflusso. Spero che questa segnalazione di disturbo della quiete in ore notturne del cittadini venga messa in rilievo. Sicuramente gli spezzatini delle pay tv serali non aiutano, ma sono sempre a scapito dei cittadini. Cordiali saluti».

Una segnalazione che va presa in considerazione. Perché, se fino a qualche anno fa questa misura di "controllo" era comprensibile a fronte dei numerosi atti di violenza e i numerosi scontri che, purtroppo, venivano registrati in occasione di molte partite interne dell'Atalanta, oggi le cose sono profondamente cambiate. Gli ultras nerazzurri, anche prima di sciogliersi, avevano dimostrato una maturazione importante dal punto di vista dell'ordine pubblico e gli scontri con le tifoserie avversarie erano divenuti, fortunatamente, casi eccezionali.

Non solo: con le norme attualmente vigenti, la capienza dello stadio è ridotta al cinquanta per cento. Pertanto la presenza di tifosi, sia di casa che ospiti, è la metà di prima. Se può avere senso un dispiegamento di forze dell'ordine "su strada" in occasione di alcune partite particolarmente delicate, appare invece un po' esagerato l'utilizzo di un elicottero per ore e ore e ore. Ovviamente, alla fin dei conti si tratta di valutazioni che devono essere poste in essere dalle autorità competenti (Questura, Prefettura, Comune, ecc...), ma è anche giusto dare voce ai cittadini e, magari, provare ad andare loro incontro, trovando la giusta via di mezzo tra il controllo della sicurezza e il «disturbo della quiete».