Conclusa la programmazione

Il Lazzaretto e "Fate" hanno animato l'estate di Bergamo: 44 spettacoli per 13mila spettatori

Palazzo Frizzoni soddisfatto anche per il successo di pubblico riscosso dalle iniziative culturali organizzate per la festa di Sant’Alessandro

Il Lazzaretto e "Fate" hanno animato l'estate di Bergamo: 44 spettacoli per 13mila spettatori
Attualità Bergamo, 02 Settembre 2021 ore 00:10

Per il Comune di Bergamo il successo della seconda stagione di Lazzaretto Estate è certificato dai numeri: il numero degli spettatori, infatti, rispetto al 2020 è più che raddoppiato, passando da 4.600 a 12mila presenze.

Gli spettatori hanno assistito (e apprezzato) il palinsesto composto da 27 eventi, di cui 6 spettacoli teatrali, 7 di cabaret e 14 concerti, che hanno animato il quartiere dal 17 giugno al 26 agosto. Appuntamenti grazie ai quali sono sfilati sul palco i principali protagonisti del mondo dello spettacolo nazionale, tra cui Gianna Nannini, Francesco De Gregori e Luca Ravenna.

«Siamo molto soddisfatti dei riscontri di pubblico e dalle recensioni degli spettacoli che hanno animato Bergamo durante i mesi estivi – commenta l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti -. Diversificare l'offerta, dalla musica pop ai comici, dal jazz alla prosa, anche con proposte che solitamente non arrivano in città, costruire palinsesti di qualità per target con un’età diversa, è stata un'operazione vincente».

Il teatro per i ragazzi

L’estate in città è stata scandita anche da una serie di appuntamenti pensati ad hoc per le famiglie. Nel solco della tradizione nell’ambito del teatro per ragazzi è nata quindi Fate - Famiglie A Teatro Estate! la rassegna di spettacoli organizzati grazie alla direzione artistica di Teatro Prova.

La rassegna, ospitata nel cortile del teatro San Giorgio, sul palco dell’Edonè e nello spazio di Daste, ha coinvolto artisti e compagnie del territorio e realizzato 17 spettacoli cui hanno assistito oltre 800 spettatori. Anche per Fate, Palazzo Frizzoni ha scelto di applicare prezzi particolarmente vantaggiosi, non più di 4 euro a biglietto.

«Lo sforzo economico dell'amministrazione ha garantito un costo del biglietto accessibile a tutti – conclude l’assessore Ghisalberti -. In questi giorni abbiamo anche notato un’intensa partecipazione ai progetti culturali legati alle celebrazioni di Sant'Alessandro. Lo spettacolo teatrale in Duomo, organizzato dall’assessorato alla cultura, è stato un momento di grande emozione, così come le mostre dei servizi educativi della Fondazione Bernareggi. Queste ultime hanno coinvolto i ragazzi dei Cre che, guidati da artisti, hanno riflettuto sul tema della fiducia, partecipando al percorso creativo delle opere d’arte esposte».

Le iniziative per la festa di Sant’Alessandro

Le mostre curate dalla Fondazione Bernareggi, realizzate con il contributo del Comune e della Fondazione della Comunità Bergamasca, hanno registrato nel complesso 2.700 ingressi in soli cinque giorni d’apertura: 1.200 per "Ti fidi?|#flyingcarpet" all’Ex-Ateneo e 1.500 per Sintomi della Fiducia al Tempietto di Santa Croce.

Sono stati 170 i presenti allo spettacolo “Il sugo della storia”, andato in scena sabato 28 agosto in Cattedrale e prodotto dal Festival Tra Sacro e Sacro Monte, in collaborazione con il Centro Teatrale Bresciano e Proxima Res. L’accompagnamento musicale è stato curato dall’Associazione Bergamasca Bande Musicali.