candidature entro il 20 luglio

L'Ats cerca infermieri che lavorino ad agosto nelle località turistiche bergamasche

La manifestazione d’interesse punta a trovare professionisti disposti a lavorare in Val Seriana, Val di Scalve, Val Brembana, Valle Imagna e Alto Sebino 

L'Ats cerca infermieri che lavorino ad agosto nelle località turistiche bergamasche
Attualità Bergamo, 16 Luglio 2021 ore 12:36

Nella Bergamasca non solo mancano i medici, ma anche gli infermieri. E a farne le spese sono soprattutto i territori montani e i piccoli paesi che si affacciano sul lago d’Iseo. Per questa ragione, con la stagione turistica estiva ormai avviata, l’Ats è al lavoro per reclutare personale infermieristico che ad agosto possa svolgere la propria attività a supporto degli ambulatori di continuità assistenziale stagionale nelle località turistiche.

La manifestazione d’interesse scadrà martedì prossimo, 20 luglio, e punta a trovare professionisti disposti a lavorare in Val Seriana, in Val di Scalve, in Val Brembana, in Valle Imagna e nell’Alto Sebino.

Il bando è rivolto a infermieri presenti sul territorio, singoli, liberi professionisti o associati in qualsiasi forma organizzativa, interessati a fornire un supporto sanitario integrato, con minime conoscenze informatiche.

«L’assistenza sanitaria in queste aree è un aspetto importante per rassicurare i villeggianti – commenta il dottor Michele Sofia, direttore sanitario dell’Ats di Bergamo -. Per assicurarla, cercando di evitare di sovraccaricare il sistema sanitario già in affanno per la pandemia, si è pensato di sperimentare un modello “hub-spoke”. Questo modello si basa sull’utilizzo della telemedicina tra infermieri, spoke, e medici, hub. Così gli infermieri potranno essere in un numero maggiore e in più punti del territorio rispetto ai medici, presenti in una sede centrale».

Per candidarsi o per conoscere tutti i dettagli relativi alla manifestazione d'interesse promossa dall'Ats è possibile consultare il SEGUENTE LINK.