Attualità
Viabilità

Nodo di Pontesecco, approvato il progetto esecutivo: lavori da appaltare entro fine anno

Entro la fine del 2022 ci sarà l'assegnazione dei lavori per la realizzazione delle due rotatorie, mentre il cantiere partirà nel 2023

Nodo di Pontesecco, approvato il progetto esecutivo: lavori da appaltare entro fine anno
Attualità Bergamo, 02 Dicembre 2022 ore 17:12

La Giunta comunale di Bergamo ha approvato nella giornata di ieri, giovedì 1 dicembre, il progetto esecutivo per la messa in sicurezza del nodo di Pontesecco: un intervento tra Bergamo (zona Valtesse) e Ponteranica che permetterà di migliorare il traffico in entrata e uscita dalla città verso la Valle Brembana.

Nelle prossime ore sarà predisposta la determina, che darà il via all'iter di assegnazione dei lavori e - successivamente - alla gara d'appalto, la cui pubblicazione è prevista la prossima settimana.

I lavori, infatti, dovranno essere appaltati entro la fine del 2022 per poter usufruire del finanziamento da 3,4 milioni di euro assegnata al progetto in base ai finanziamenti stanziati dal Governo Renzi nel 2017 nell'ambito del "Patto per la Lombardia".

Il progetto prevede la realizzazione di due nuove rotatorie, che andranno a eliminare gli incroci semaforizzati snellendo il traffico dell'area. Una rotatoria è prevista a Ponteranica, in corrispondenza delle vie Maresana e Pontesecco, l'altra nel quartiere di Valtesse, in città, e andrà a eliminare il semaforo che si trova alla confluenza della circonvallazione dentro via Ruggeri da Stabello. Verranno inoltre rimossi i birilli che da anni vengono posizionati per raddoppiare temporaneamente la corsia in direzione Bergamo e agevolare l'ingresso dei mezzi in arrivo dalla valle.

«Il progetto delle due rotatorie di Pontesecco - spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Marco Brembilla - ha un grande valore, perché permette di migliorare sensibilmente la viabilità in questo tratto di strada, soprattutto nelle ore di punta e alla confluenza con l'Asse interurbano, facilitando il passaggio delle auto in quello che è il principale nodo viabilistico in entrata al capoluogo. Qualche anno fa abbiamo allargato la sede stradale, ma ora con questo nuovo intervento il miglioramento previsto dovrebbe essere molto più significativo. Una volta assegnato il cantiere, i lavori partiranno durante il 2013 e dureranno 150 giorni».

Seguici sui nostri canali