Attualità
«presto un'interrogazione»

Rogo alla Demetra, la Lega lancia l'allarme baby gang al Villaggio degli Sposi

Secondo Carrara e Belotti, nel quartiere si stanno verificando sempre più episodi di vandalismo: «Comune e Polizia intervengano»

Rogo alla Demetra, la Lega lancia l'allarme baby gang al Villaggio degli Sposi
Attualità Bergamo, 25 Gennaio 2023 ore 17:00

Il consigliere comunale e segretario cittadino della Lega Alessandro Carrara e l'ex deputato del Carroccio Daniele Belotti hanno incontrato Dario Teani, titolare dell’azienda agricola Demetra, dopo l'incendio che l'altra notte ha interamente distrutto l'attività in via Guerrazzi, a Bergamo.

La raccolta fondi

Teani, poche ore dopo l’accaduto, ha scritto un post sui social in cui parlava di precedenti intrusioni e danneggiamenti. L’agricoltore ha inoltre reso noto di aver perso in pratica tutto, dato che le fiamme hanno distrutto lo spazio dell’attività, il camioncino, il trattore, gli attrezzi, le semenze e i prodotti.

La notizia ha innescato una gara di solidarietà, con una raccolta fondi su GoFundMe che è già arrivata a oltre quindicimila euro.

«Ripetuti atti di vandalismo»

«Da un lato abbiamo voluto portare la nostra solidarietà - hanno dichiarato Carrara e Belotti -, ma dall'altro vogliamo cercare di tenere alta l'attenzione verso i ripetuti episodi di vandalismo al Villaggio degli Sposi». Oltre all'incendio alla Demetra, secondo Teani di origine dolosa, si sono infatti verificati altri episodi, fortunatamente senza danni, in varie zone del quartiere da parte di gruppi di minori.

«Vista questa situazione - hanno spiegato i due rappresentanti della Lega -, chiediamo alle forze dell'ordine un maggiore controllo al Villaggio degli Sposi, con un monitoraggio specifico sulle baby gang della zona, e al Comune un'azione sul territorio, sia con le pattuglie della Polizia locale che con le Politiche sociali, al fine di intercettare il disagio giovanile. Per questo presenteremo a breve un'interrogazione al sindaco e agli assessori alla Sicurezza e alle Politiche giovanili per sollecitare l'intervento di Palafrizzoni».

Seguici sui nostri canali