Attualità
decreto riaperture

Stadi, cinema, teatri e discoteche: il Governo vara l'aumento della capienza massima

Cinema e teatri completamente pieni, gli stadi occupati al 75 per cento. Le discoteche all’aperto potranno accogliere clienti fino al 75 per cento, quelle al chiuso dovranno fermarsi a metà della capienza

Stadi, cinema, teatri e discoteche: il Governo vara l'aumento della capienza massima
Attualità 07 Ottobre 2021 ore 19:27

L’ufficialità arriverà solo dopo il via libera da parte del Consiglio dei Ministri, ma il Governo pare aver accolto l’appello arrivato da più parti (in particolare dal mondo dello spettacolo) di aumentare la capienza massima prevista nei cinema, nei teatri, nei palazzetti dello sport, negli stadi e, in particolare, nelle discoteche.

La quadra pare essere stata trovata intorno a queste percentuali: cinema e teatri potranno accogliere anche al chiuso tanti spettatori quanti ne consente il numero di posti a sedere; i palazzetti dello sport potranno riempirsi fino al 60 per cento, mentre gli stadi fino al 75 per cento; infine, le discoteche all’aperto potranno accogliere clienti fino al 75 per cento della capienza massima, mentre quelle al chiuso dovranno fermarsi al 50 per cento.

Chi più di ogni altro settore attende una nuova ripartenza è quello delle discoteche e delle sale da ballo, ferme da circa 20 mesi. Nei giorni scorsi il Comitato tecnico scientifico aveva dato un primo via libera, fissando però le soglie d’occupazione massima al 35 per cento al chiuso (dipendenti compresi) e al 50 per cento all’aperto.

I limiti fissati però avevano suscitato il malumore dei gestori delle sale da ballo. Nel merito Maurizio Pasca, presidente del Silb, aveva dichiarato che le condizioni dettate non erano favorevoli, auspicando una revisione delle percentuali da parte dell’Esecutivo.