Attualità
la chiusura

Treno per Orio, respinta ancora l'ipotesi di un semi-interramento della tratta

Ieri (18 gennaio) si è svolta una seduta della conferenza di servizi, presieduta dalla commissaria straordinaria Vera Fiorani

Treno per Orio, respinta ancora l'ipotesi di un semi-interramento della tratta
Attualità Bergamo, 19 Gennaio 2022 ore 11:03

La richiesta avanzata dai comitati di quartiere, Boccaleone in primis, non è stata accolta: il tracciato del treno per Orio rimarrà a raso, senza alcun interramento, neanche parziale. Lo ha ribadito Rfi durante la seduta della conferenza di servizi presieduta ieri (18 gennaio) dalla commissaria straordinaria Vera Fiorani.

La soluzione trovata per mitigare l’impatto che la nuova linea ferroviaria avrà su chi abita in via Rovelli sono barriere fonoassorbenti alte comunque più di sei metri, ma che nella nuova versione saranno trasparenti nella parte superiore e non completamente verdi. Le altre modifiche proposte al progetto, che probabilmente verranno accolte, riguardano il percorso ciclabile in via Pizzo Recastello e il viadotto previsto per i binari a scavalco su via Lunga.

Quest’ultima infrastruttura, nello specifico, è facile che venga stralciata dal piano. La tratta rimarrà a raso, correndo vicino alla Fiera, e via Lunga, come riporta Corriere Bergamo, potrebbe passare sotto i binari, non prima di essere stata spostata però verso est.

Il progetto finale, comprensivo di eventuali modifiche, dovrà essere approvato entro aprile per poter allestire il cantiere nel 2023 e sperare di finire i lavori entro il 2026, anno delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter