la risposta

Agli insulti antisemiti gli studenti di Chiuduno rispondono con 200 parole gentili

Alla vigilia delle celebrazioni per il giorno della Memoria alcuni vandali avevano scritto all'ingresso delle scuole medie del paese frasi contro gli ebrei e riferimenti all’attentato terroristico alle Torri Gemelle

Agli insulti antisemiti gli studenti di Chiuduno rispondono con 200 parole gentili
Cronaca 03 Febbraio 2021 ore 12:36

Alla vigilia delle celebrazioni per il giorno della Memoria, poco prima delle tre del mattino, alcuni vandali avevano scritto insulti antisemiti e alcuni riferimenti all’attentato terroristico alle Torri Gemelle su una colonna all’esterno delle scuole medie di Chiuduno. Un gesto vile, che aveva ricevuto la dura condanna del sindaco (era stata sporta denuncia contro ignoti), ma al quale i giovani studenti del paese hanno voluto rispondere con gentilezza.

Come riporta l’Eco di Bergamo, nella mattinata di martedì 2 febbraio, gli alunni si sono radunati in cortile e osservato un minuto di silenzio in memoria di chi ha perso la vita nei campi di concentramento nazisti. Quindi, hanno affisso all’ingresso della scuola cartelli colorati sui quali avevano scritto oltre 200 parole gentili.

Un’iniziativa che, come spiegato dal dirigente scolastico Alessandro Domenico Mazzaferro, è stata ideata dagli studenti e dai rispettivi insegnanti. Perché come scritto sul più grande dei manifesti esposti all’ingresso della scuola «le parole hanno un peso, l’intelligenza però può renderle leggere».

Nel frattempo le forze dell’ordine sono sempre al lavoro per identificare gli autori dell’atto vandalico. Polizia e carabinieri stanno analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. Il sindaco Stefano Locatelli aveva anche invitato l’autore a presentarsi in municipio per scusarsi. Nessuno però si è fatto vivo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli