Menu
Cerca
Capitan ventosa

Arcene, il parroco trasmette la messa in radio: interviene addirittura “Striscia la notizia”

Oggetto della "denuncia" l'utilizzo (non legale) della frequenza Fm 87.6, sul territorio comunale, solitamente utilizzata da Radio Uno

Arcene, il parroco trasmette la messa in radio: interviene addirittura “Striscia la notizia”
Cronaca 06 Marzo 2021 ore 14:49

Interferenze radio “anomale” sulle frequenze Fm, e ad Arcene è arrivato addirittura Capitan Ventosa di Striscia la notizia. Ma il parroco don Franco Cortinovis, a distanza di qualche giorno, si difende e sottolinea la «non corretta» informazione resa ai cittadini, dalla storica trasmissione televisiva. L’intera vicenda è stata raccontata dai colleghi di PrimaTreviglio.

Capitan Ventosa ad Arcene

È solo di pochi giorni fa l’intervento ad Arcene del personaggio televisivo Capitan Ventosa, in risposta alle segnalazioni di alcuni telespettatori. Oggetto della «denuncia» le interferenze sulla frequenza Fm 87.6 (legalmente utilizzata da Radio Uno), solo sul territorio comunale, provocate dalla trasmissione delle funzioni religiose da parte della parrocchia di San Michele Arcangelo.

Durante le celebrazioni, la voce del parroco arrivava direttamente nelle case di molti arcenesi sovrapponendosi, proprio su quella frequenza, alle trasmissioni consuete proposte dalle emittenti radiofoniche.

La messa via radio è illegale

Il “segreto” stava (al passato, perché ormai il parroco ha deciso di interrompere le trasmissioni) nell’impianto di antenna radio emittente installato alcuni anni fa sul campanile della chiesa. Chiaramente, la trasmissione sulle frequenze Fm senza concessione (con pagamento di un canone) non è legittima, come hanno sottolineato sia i collaboratori di Capitan Ventosa sia, in un comunicato (come è stato illustrato nel programma di Canale5), l’associazione Il Corallo, che opera in stretto rapporto con l’Ufficio Nazionale Comunicazioni Sociali della Cei.

Fondata nel 1981, Il Corallo si propone di «essere punto di riferimento dell’emittenza radiotelevisiva privata che dichiari adesione ai principi cristiano sociali».

La risposta del parroco alle critiche la potete legge sul Giornale di Treviglio in edicola fino a giovedì 11 marzo

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli