il monitoraggio

Esiti dei primi 440 tamponi dopo i test del Comune di Bergamo: positivo solo il 3 per cento

Positività in 13 persone. Di queste, solo 2 sarebbero effettivamente positive, gli altri sono stati classificati come «debolmente positivi» e dunque scarsamente contagiose. Da giovedì dovrebbero poter effettuare gli esami anche gli over 64

Esiti dei primi 440 tamponi dopo i test del Comune di Bergamo: positivo solo il 3 per cento
Bergamo, 24 Giugno 2020 ore 09:39

Sui 440 tamponi eseguiti in seguito alla campagna di monitoraggio promossa da Palazzo Frizzoni attraverso i test sierologici, appena 13 persone sono risultate positive. Si tratta del 3 per cento del totale. Di questi, inoltre, solo due sarebbero effettivamente positivi, mentre gli altri sono stati classificati come «debolmente positivi» e quindi, almeno stando allo studio che ha visto come capofila l’Irccs Policlinico San Matteo di Pavia, con una quantità di Rna virale così bassa da non poter contagiare altre persone.

In ogni caso, come riporta L’Eco di Bergamo, l’Ats prenderà in carico per la sorveglianza attiva ognuno di questi individui, ai quali se ne potrebbero aggiungere ulteriori quattro che dovranno ripetere il test perché il risultato è dubbio. I primi tamponi sono stati eseguiti venerdì 19 giugno, ma ulteriori risultati sono attesi per oggi, mercoledì 24 giugno, quando si avrà l’esito delle 775 analisi eseguite nella giornata di lunedì 22 giugno.

A oggi, il totale dei cittadini che ha deciso di sottoporsi allo screening è di circa 14mila persone (il Comune di Bergamo ne ha messi a disposizione 50mila), ma a partire da domani, giovedì 25 giugno, la campagna verrà estesa anche a chi ha più di 64 anni, anche se al riguardo si attendono in giornata ulteriori indicazioni dal Comune sul metodo di prenotazione ed esecuzione dei test.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia