la tragedia a Ferragosto

Chi era Alessandro Dolci, il ragazzo che ha perso tragicamente la vita sul Monte Alben

Era uscito nella giornata di sabato per un'arrampicata in solitaria. Le ricerche sono andate avanti tutta la notte e la salma è stata recuperata soltanto domenica mattina. Lascia i genitori e sette fratelli

Chi era Alessandro Dolci, il ragazzo che ha perso tragicamente la vita sul Monte Alben
17 Agosto 2020 ore 10:30

Alessandro Dolci, di Zorzone di Oltre il Colle, era di casa in montagna. Purtroppo però la sua passione per l’arrampicata gli è costata la vita sul Monte Alben. Il giovane, di appena 15 anni, è precipitato nella giornata di Ferragosto da una parete del monte che stava cercando di scalare in solitaria. A essergli fatale un volo di circa cinquanta metri.

Da quanto è stato possibile ricostruire, Alessandro era uscito di casa sabato mattina per andare a sbrigare alcune faccende in un negozio di alimentari del paese, nel quale dava una mano in questi mesi estivi come commesso. Quindi, nel pomeriggio, aveva deciso di esplorare una via chiodata nella località Corna del Nas. Intorno alle 14 avrebbe contattato un amico chiedendogli indicazioni su come raggiungere il posto, l’amico però non era stato in grado di aiutarlo.

Da quel momento, il ragazzo non ha più contattato nessuno e non si è più saputo nulla di lui fino a tarda sera. Ciò ha allarmato i genitori che, non vedendolo rientrare a casa, hanno dato l’allarme.

Sul posto, per le ricerche, sono intervenuti una quarantina di soccorritori. Nello specifico, alcuni tecnici della VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino e speleologico, coordinati dalla prefettura e affiancati dai vigili del fuoco e dai carabinieri del nucleo forestale di Zogno che hanno perlustrato la zona nelle vicinanze di Cornalba per tutta la notte. Sul luogo dell’incidente è intervenuto anche l’elisoccorso di Areu, decollato da Como e abilitato per il volo notturno.

La bicicletta del ragazzo è stata rintracciata nella località Cascina bianca, a circa 1.400 metri di altitudine. L’oscurità ha però complicato le ricerche e il corpo del giovane è stato individuato ai piedi della parete rocciosa poco prima delle 8 del mattino di domenica mattina 16 agosto, grazie al sorvolo in zona dell’elicottero del 118 decollato da Bergamo.

In lutto l’intera comunità di Zorzone, profondamente colpita dalla morte di Alessandro che lascia nel dolore il padre, la madre e sette fratelli. La salma è stata composta nell’abitazione della famiglia. I funerali saranno celebrati domani (martedì 18 agosto) alle 15, dall’abitazione di via Giorgi per il cimitero, in caso di bel tempo, oppure nella chiesa parrocchiale in caso di maltempo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia