Cronaca
Il caso

Continui furti alla sede dei Raptors Rugby Val Cavallina, forse si tratta della stessa persona

Gli episodi vanno avanti da due anni, a giugno scorso il ladro ripreso da una fototrappola

Continui furti alla sede dei Raptors Rugby Val Cavallina, forse si tratta della stessa persona
Cronaca 13 Settembre 2022 ore 14:04

Sono arrivati a quota sedici i furti ai danni della sede dei “Raptors Rugby” Val Cavallina, la nota associazione sportiva di Trescore Balneario con sede in via Damiano Chiesa.

A riportare il fatto è oggi (martedì 13 settembre) l’Eco di Bergamo: come le altre volte, sono stati più i danni arrecati alla struttura che neanche il valore della refurtiva. Per contrastare le ripetute effrazioni, cominciate due anni fa, i responsabili avevano fatto mettere sbarre a porte e finestre, ma i ladri sono riusciti lo stesso ad entrare, utilizzando un piede di porco per divellere le protezioni. I colpevoli hanno portato via solo qualche birra e una bottiglia di amaro, ma con molta probabilità, dato che quella sera si era tenuta una riunione della società, pensavano di trovare qualcosa di maggior valore. Forse stavano addirittura tenendo d’occhio la situazione, per decidere quale fosse il momento migliore per agire.

L’altro episodio era stato a giugno scorso, sempre per racimolare un misero bottino. In quell’occasione, il criminale era stato immortalato da una foto-trappola piazzata lì vicino, ma il cappuccio e la mascherina anti-Covid avevano reso impossibile identificarlo. Per ben due volte si era introdotto nella sede, portando via cibi e bevande tenute in frigoriferi e congelatori per i ritrovi degli iscritti. L’associazione ha fatto sapere che la sua raccolta fondi, con la quale cercheranno (ancora una volta) di riparare ai danni causati dai malviventi, è ancora aperta.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter