Ricicloni

Differenziata oltre il 73% a Bergamo. Dall’1 febbraio cambia la raccolta dei rifiuti

Una percentuale in netta crescita, che registra un +1,7 per cento rispetto ai dati raccolti nel 2019

Differenziata oltre il 73% a Bergamo. Dall’1 febbraio cambia la raccolta dei rifiuti
Cronaca Bergamo, 20 Gennaio 2021 ore 17:39

Record positivo a Bergamo per quel che riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti, che in città nel 2020 ha superato la quota del 73 per cento. Una percentuale in netta crescita, che registra un +1,7 per cento rispetto ai dati raccolti nel 2019. Nel complesso in città, negli ultimi dodici mesi, sono state prodotte 58 mila 270 tonnellate di immondizia, ossia 4 mila in meno rispetto al 2019. A incidere in modo significativo è la flessione della frazione indifferenziata, dato che registra un calo del 12 per cento, con 2.182 tonnellate di rifiuti prodotti in meno.

A pesare è anche la riduzione dell’attività di ristoranti e alberghi a causa delle limitazioni imposte per gran parte del 2020 nel tentativo di contenere l numero di contagi da Covid. Scende notevolmente poi il conferimento della frazione organica, con oltre 1.000 tonnellate in meno rispetto al 2019. Un segno negativo si registra nella produzione di carta e cartone (-5,5 per cento), nella raccolta del vetro (-4,5 per cento) e nella produzione di rifiuti plastici.

«I dati del 2020 sono interessanti, ma vanno collocati in un anno del tutto particolare – commenta l’assessore all’ambiente Stefano Zenoni -. Sono collegati al calo delle attività commerciali e turistiche e, dunque, ad una circostanza fortemente negativa. Di contro, il timore che i rifiuti sanitari facessero esplodere il ciclo dei rifiuti pare essere stato smentito. In ogni caso, l’Amministrazione non ha sospeso e anzi continua a promuovere politiche volte a favorire la riduzione dei rifiuti, in particolar modo di quelli indifferenziati, e ad aumentare la percentuale di differenziata».

Inoltre, dopo i rinvii delle scorse settimane, il Comune ha confermato dal 1 di febbraio l’obbligo di utilizzo dei sacchi con codice a barre per la raccolta dei rifiuti. Da tale data i cittadini dovranno conferire l’immondizia attraverso le nuove modalità, ritirando ai distributori automatici i sacchi codificati per plastica e per l’indifferenziato.

A tal proposito, il distributore installato in precedenza negli uffici comunali in piazza Matteotti è stato spostato al supermercato Carrefour di via Tiraboschi, alle spalle del Comune. Il distributore nel comando di Polizia Locale di via Coghetti è stato invece ricollocato alla Coop di via Broseta. Per ulteriori chiarimenti, nonché per tutte le informazioni sul progetto e sulle modalità di ritiro dei sacchi per persone con difficoltà specifiche, si consigliano i seguenti canali informativi:

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli