Denunciato più volte per stalking

Si accoda alla ragazza e tenta di speronarla sulla A4: arrestato per atti persecutori

In manette, arrestato dalla Polizia stradale di Seriate, un uomo più volte denunciato dalla vittima per stalking e con un procedimento penale in corso aperto dalla Procura di Bergamo

Si accoda alla ragazza e tenta di speronarla sulla A4: arrestato per atti persecutori
Cronaca Bergamo, 16 Agosto 2021 ore 15:28

Si è accodato all’automobile su cui viaggiava la propria ragazza fino al casello di Bergamo della A4. Poi, quando la donna è entrata in autostrada, diretta verso Brescia, ha tentato più volte di speronarla nel tentativo di fermarla. L’episodio, avvenuto nella serata di Ferragosto, poteva finire in tragedia, sventata grazie all’intervento di una pattuglia della Polizia stradale di Seriate. A finire in manette un uomo, più volte denunciato dalla vittima per stalking e con un procedimento penale in corso aperto dalla Procura della Repubblica di Bergamo. Dovrà rispondere del reato di “atti persecutori”.

Nel complesso, ieri la Polizia stradale ha controllato 455 automobilisti. Durante il servizio “Antistragi”, finalizzato a prevenire gli incidenti stradali causati dall’abuso di alcool e droghe, sono stati fermati 38 veicoli: 8 gli automobilisti multati perché non erano nelle condizioni psicofisiche idonee per poter guidare. I controlli delle forze dell’ordine durante il fine settimana di Ferragosto si sono estesi a tutta la provincia di Bergamo e hanno coinvolto tutte le componenti territoriali della Polizia di Stato, delle specialità operative presenti sul territorio e del reparto Prevenzione crimine Lombardia. Nell’ambito dei servizi disposti dalla Questura di Bergamo, sono state controllate 379 persone, effettuati 147 interventi e notificate 6 denunce a piede libero.

I controlli in aeroporto e in stazione

Gli agenti della Polizia di frontiera, in servizio all’aeroporto di Orio al Serio, oltre ai 17.082 viaggiatori in transito, nei confronti dei quali è stato verificato il possesso del Green Pass, ha respinto 7 persone e arrestato 2 individui: il primo possedeva documenti falsi, nei confronti del secondo invece pendeva un ordine di carcerazione.

La Polizia ferroviaria, infine, ha identificato 295 persone ed effettuato dei servizi di scorta a bordo dei treni per garantire la sicurezza dei passeggeri. Sono state 3 le persone denunciate a piede libero.