Cronaca
Sull'Adda

Sedicenne scappa da casa e incendia 50 alberi: danni per 7mila euro, denunciato

Il ragazzo aveva cominciato a giocherellare con un accendino, dando fuoco ad alcuni ramoscelli di pino. Poi il "gioco" gli è sfuggito di mano

Sedicenne scappa da casa e incendia 50 alberi: danni per 7mila euro, denunciato
Cronaca 13 Aprile 2021 ore 13:02

Un ragazzino di 16 anni residente a Crema, come riporta PrimaTreviglio, è stato denunciato a piede libero alla Procura dei minorenni di Brescia, per incendio e danneggiamenti. È successo ieri, 12 aprile, quando il giovane cremasco insieme ad altri due amici coetanei si era allontanato da casa, senza avvisare i genitori.

L’allarme per la scomparsa di tre ragazzini

Nel pieno delle ricerche dei tre ragazzini scomparsi, scattate dopo la denuncia da parte dei genitori, i carabinieri sono intervenuti a Spino d'Adda, dove nei pressi del cimitero i Vigili del fuoco di Crema stavano spegnendo un “misterioso” rogo di origine dolosa: una cinquantina di alberi, che formavano una siepe al confine della zona residenziale del paese, erano stati dati alle fiamme.

A Spino d’Adda, con gli amici

È bastato questo per far accendere l’ipotesi investigativa: i militari hanno mostrato ad alcuni testimoni la fotografia del ragazzino scomparso, che è stato riconosciuto come un membro della piccola comitiva che poco prima si era ritrovata nei pressi della stessa siepe, e che aveva appiccato l’incendio. L’allarme per la scomparsa, nel frattempo diramato a tutti le pattuglie dei carabinieri e alle volanti della polizia di Stato in servizio, è quindi rientrato e le ricerche si sono concentrate nella zona del rogo.

Un gioco finito male

E non sono durate molto. I tre sono stati trovati non lontano, e hanno subito ammesso quanto accaduto. Il ragazzo di cui era stata riconosciuta la fotografia aveva cominciato a giocherellare con un accendino, dando fuoco ad alcuni ramoscelli di pino; nel giro di pochissimi istanti, però, le fiamme erano divampate sul resto della siepe provocando il panico nella comitiva che, anziché allertare immediatamente i soccorsi, si era data alla fuga.

Nel frattempo la proprietaria della siepe ha sporto querela per quanto subito: l’incendio divampato aveva danneggiato almeno 50 alberi per un danno stimato di circa settemila euro.