Ruspe al lavoro

Sorpresa, in Piazza Dante sbucano i “resti” del vecchio Diurno: è pronto a rinascere

Sorpresa, in Piazza Dante sbucano i “resti” del vecchio Diurno: è pronto a rinascere
Bergamo, 06 Ottobre 2020 ore 15:31

Le ruspe al lavoro hanno fatto emergere la struttura del vecchio Diurno, scavato durante la guerra come rifugio antiaereo ma mai utilizzato. E la struttura – si vede bene nelle fotografie – fa venire in mente quella dei bunker: la cupola in mezzo, i corridoi a volta. Strutture curvilinee per distribuire il peso e offrire maggiore resistenza all’urto eventuale delle bombe.

5 foto Sfoglia la gallery

Come avevano annunciato i progettisti, sia il tetto dei corridoi, sia quello della cupola, stavano poche decine di centimetri al di sotto del livello della piazza Dante. Ora saranno sistemati e rinforzati, la bella fontana settecentesca sarà ricollocata in mezzo e verranno sistemati nuovi giardini e nuovi alberi (probabilmente ci saranno anche i muretti bianchi).

Intanto i lavori continuano e la scavatrice si dà da fare, ma per Natale potremmo avere la piazza nuova di zecca. E al di sotto, nei locali del vecchio Diurno, dovrebbe nascere una ritrovo pensato soprattutto per i giovani, ma non solo, un caffè, pub, ristorante con musica dal vivo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia