Cronaca
Macabra scoperta

Trovato cadavere lungo l'Adda a Calusco: s'indaga per capire se è dell'uomo scomparso a Robbiate

Si teme possa essere il corpo di Massimo S., di cui è stata rinvenuta la bici abbandonata. L'identificazione è in corso

Trovato cadavere lungo l'Adda a Calusco: s'indaga per capire se è dell'uomo scomparso a Robbiate
Cronaca Ponte San Pietro e Isola, 14 Giugno 2022 ore 18:36

Nel pomeriggio di oggi, martedì 14 giugno, a Calusco d'Adda, lungo le rive dell'Adda, è stato rinvenuto il cadavere di un uomo. A riportare la notizia della macabra scoperta sono stati i colleghi di PrimaMerate.

A lanciare l'allarme sono stati i Vigili del Fuoco di Bergamo, impegnati insieme ai colleghi di Lecco, ormai da giorni, nelle operazioni scattate dopo l'allarme suicidio al ponte San Michele che collega Calusco a Paderno. Al momento non è stato ancora effettuato il riconoscimento della povera salma, individuata intorno alle 16.

I Vigili del Fuoco hanno immediatamente allertato i soccorritori e le forze dell'ordine. Sul posto è intervenuta l'automedica con a bordo gli uomini del 118 e l'ambulanza con i volontari di Bonate, ma ai sanitari non è rimasto che il triste compito di constatare il decesso.

Allertati anche i Carabinieri della Compagnia di Zogno, ai quali spetterà il compito di effettuare le operazioni di riconoscimento e tentare di ricostruire la dinamica della tragedia. Come detto, il cadavere è stato ritrovato durante le operazioni scattate dopo che nella mattinata di giovedì scorso, a Paderno d'Adda, è stata rinvenuta una bicicletta bianca abbandonata sul ponte ed era dunque scattato un allarme suicidio.

Sul posto si erano precipitati soccorritori, uomini delle forze dell'ordine e Vigili del Fuoco, che hanno ispezionato tutta l'area. Nel frattempo, le indagini avviate hanno permesso di identificare il proprietario della bicicletta lasciata incustodita: si tratta di Massimo S., di Robbiate. Sempre nella serata di giovedì scorso, la Prefettura di Lecco aveva diramato un appello per cercare l'uomo, scomparso da casa, fornendone foto e descrizione e invitando chi avesse avuto informazioni a contattare la Stazione dei Carabinieri di Merate al numero 039 951 4000.

Le ricerche lungo il fiume sono proseguite anche nella giornata e nei giorni successivi. Toccherà ora alle forze dell'ordine stabilire se il ritrovamento e la sparizione del robbiatese siano legati.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter