Cultura
Rassegna

Al via la rassegna "Appuntamento con gli autori locali". Si inizia da via Donizetti

Nella biblioteca di Seriate l’appuntamento sarà ogni mese con autori e libri legati alla Bergamasca

Al via la rassegna "Appuntamento con gli autori locali". Si inizia da via Donizetti
Cultura Seriate, 22 Settembre 2022 ore 15:53

Libri che parlano del territorio bergamasco e autori del territorio sono gli ingredienti fondamentali di "Appuntamento con gli autori locali!", rassegna promossa dall’Amministrazione comunale e dalla biblioteca civica Gambirasio. Sabato 24 settembre il primo appuntamento è con "Una strada storica in Bergamo Alta. La contrada di San Cassiano, ora via Gaetano Donizetti". Il libro, edito dalla casa editrice El Bagatt, nasce dalla penna di Serena Gioia Dolfi, storica dell'arte e archeologa medioevalista, di origine viareggina, che da tempo si occupa di studi riguardanti la città di Bergamo e la provincia, tanto che "La Bergaggina" è il suo soprannome.

La monografia è frutto di una collaborazione fra l’autrice e lo scultore Pierantonio Volpini. La loro attività di ricerca è durata un anno e mezzo, tra lavoro bibliografico e direttamente "sul campo". Dopotutto, via Donizetti, che al numero uno vede troneggiare Palazzo Scotti, luogo di morte del grande compositore, è forse una delle zone meno valorizzate, complice forse la posizione nascosta. La Dolfi commenta: «La pubblicazione ha dato avvio alla promozione di itinerari monotematici riguardanti questa strada, che fino a non molto tempo fa era poco conosciuta e poco studiata dai non addetti e addette ai lavori, nonché alla realizzazione di alcuni video sull’edificio più importante della via quale l’Antica Zecca, poi tipografia di Comino Ventura, oggi gipsoteca conosciuta come Museo Cividini».

Gli appuntamenti successivi inseriti all’interno del programma della rassegna sono «Storia di un bastone: amico fidato», il 29 ottobre con l’autrice Joal; il 26 novembre Marco Bergamaschi presenta il suo «Kuki Arabesque» e il 17 dicembre Aurora Moon racconta «Nel modo che conosco gli spiriti». L’assessore alla Cultura Antonella Gotti apre le porte alla biblioteca per lettori e curiosi dichiarando: «Si tratta di un appuntamento fisso del sabato pomeriggio, che ci accompagnerà sino alla fine dell’anno. Una sorta di break letterario, dove il nostro caffè e the saranno le parole e le storie, anch’esse dall’effetto corroborante». L’ingresso è libero.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter