Multinazionali

Gori al polo Amazon di Cividate: «Spero contribuisca anche dal punto di vista fiscale»

Il primo cittadino di Bergamo ha elogiato l'attenzione all'ambiente e al territorio dell'azienda, ma ha anche richiamato l'attenzione sulla quantità di tasse pagate nel nostro Paese

Gori al polo Amazon di Cividate: «Spero contribuisca anche dal punto di vista fiscale»
Economia 14 Settembre 2021 ore 14:50

Il nuovo maxi centro di distribuzione Amazon di Cividate al Piano è stato appena inaugurato: il nastro è stato infatti tagliato solo nella giornata di ieri, lunedì 13 settembre, alla presenza di dirigenti e lavoratori della multinazionale, il sindaco del Comune interessato, Giovanni Battista Forlani, quello di Romano, Sebastian Nicoli e quello di Bergamo, Giorgio Gori.

La struttura è stata costruita in meno di un anno ed è il primo centro di distribuzione in Lombardia, mentre rappresenta l’ottavo in Italia. Nel giro di tre anni dovrebbe dare lavoro a 900 persone, assunte a tempo indeterminato. Nel frattempo tuttavia sono già 200 le persone al lavoro nel capannone, entrato in funzione già una settimana fa.

Tramite l'accordo con l'Amministrazione di Cividate, Amazon si è impegnata a supportare il territorio, acquistando materiale scolastico per le scuole locali e promettendo la piantumazione di 5.500 alberi, aventi il compito di mitigare l'impatto ambientale.

Una serie di iniziative lodate anche dal primo cittadino di Bergamo Gori, come riportato dal Corriere della Sera Bergamo: «Ho una grande ammirazione per come Amazon ha cambiato i nostri stili di vita. Sa costruire innovazione e sviluppare tecnologia. Mi fa piacere riscontrare come a questo dinamismo siano correlati valori come l’attenzione all’ambiente e all’inclusione. Spero davvero che possa essere un volano per il territorio – ha dichiarato Gori -. L’attenzione all’ambiente, però, non può essere limitato a Cividate, ma deve avere la stessa scala che ha l’impatto dell’impianto sul territorio. Penso in particolare al trasporto su gomma e spero che la società possa essere attenta a ragionare con noi sulla rete viabilistica – ha continuato il sindaco della città capoluogo -. Infine, auspico che Amazon possa contribuire allo sviluppo dell’Italia anche sotto l’aspetto fiscale. Questo però è un tema che riguarda le nostre istituzioni».