Pensare positivo
L'iniziativa delle Botteghe

Borgo Palazzo diventerà "la via dei presepi" (nelle vetrine i capolavori del Museo di Dalmine)

Dal 28 novembre in mostra in trenta bar e negozi le bellissime Natività delle scuole napoletana, trentina, siciliana, ligure...

Borgo Palazzo diventerà "la via dei presepi" (nelle vetrine i capolavori del Museo di Dalmine)
Pensare positivo Bergamo, 13 Novembre 2021 ore 10:35

di Wainer Preda

Sarà un Natale magico, ancor più magico del solito a Borgo Palazzo. La celebre arteria che conduce al centro di Bergamo diventerà infatti la “via dei presepi”.

L’iniziativa è stata ideata dall’associazione “Botteghe del Borgo” in collaborazione con il Museo del Presepio di Brembo di Dalmine. In estrema sintesi, prevede la creazione di un percorso natalizio, culturale e commerciale tra le botteghe di via Borgo Palazzo, costellato da molti presepi. Saranno circa 30-35, in bella vista nelle vetrine di negozi, banche, attività commerciali e nelle chiese. L’esposizione è curata dagli esperti museali di Dalmine che hanno a disposizione qualcosa come cinquecento diorami differenti, per epoca, provenienza e dimensioni. Fra i quali un meraviglioso presepio bergamasco, ricostruzione di una bottega per la realizzazione di figure in gesso, realmente esistita nella nostra città alla fine dell’Ottocento.

Al momento non è noto se in Borgo Palazzo ci sarà un riferimento anche a quell’autentico capolavoro. Il piano resta top secret. Ma è facilmente prevedibile che saranno esposti presepi delle migliori scuole: siciliana, pugliese, sarda, ligure e trentina. E ovviamente napoletana.

L’iniziativa ricorda, in piccolo, quello che accade nella celebre via San Gregorio Armeno, meglio nota come “via dei presepi”, nel centro di Napoli. Affascinante con le sue botteghe che si susseguono una dietro l’altra, alcune dentro i cortili, dove sono esposti i capolavori dei mastri presepai. «Nel nostro caso - spiega il presidente dell’Associazione Botteghe del Borgo, Domenico Giordano, titolare della pizzeria-ristorante Marechiaro - abbiamo preso ispirazione da un vecchio esercizio commerciale di Borgo Palazzo che esponeva presepi, attirando parecchie persone. Siamo partiti da lì (...)».

Continua a leggere su PrimaBergamo in edicola fino al 18 novembre, oppure in versione digitale cliccando QUI