Menu
Cerca
Nuovi orizzonti

Cartoleria Gyl, dal centro storico di Gandino al negozio online. Per battere il lockdown

Luca Servalli ha portato sul web la storica cartoleria di famiglia. «Durante la prima ondata serviva una vetrina virtuale per il servizio a domicilio, ora è uno strumento indispensabile»

Cartoleria Gyl, dal centro storico di Gandino al negozio online. Per battere il lockdown
Pensare positivo Val Seriana, 07 Aprile 2021 ore 09:00

di Giambattista Gherardi

Dall’antica via Mirandola, nel cuore del borgo storico di Gandino, alle autostrade informatiche del commercio digitale il passo è veramente breve. Potere delle nuove tecnologie, ma anche merito di Luca Servalli, 30 anni, che nei lunghi mesi del lockdown ha dato una nuova identità e aperto nuovi orizzonti alla Cartoleria Gyl, storico negozio di famiglia fondato nel 1980. Da qualche settimana è infatti operativo su internet il Gyl Store (www.gylstore.it) che consente di acquistare tutti i prodotti della (vasta) gamma presente in negozio, scegliendo l’invio a casa oppure il ritiro in negozio.

«L’idea del sito – spiega Luca – è nata durante il lockdown della primavera 2020, quando essendo costretto alla chiusura ho dovuto reinventarmi con le consegne a domicilio. Da lì il passo è stato breve verso la creazione di una vetrina virtuale, utile a rendere più piacevole lo shopping da casa per i clienti». Ci sono voluti mesi per la progettazione e la realizzazione, al fine di rendere tutto funzionale e fruibile anche da smartphone. Gyl ha anche aderito al bando promosso dal locale Distretto de Le Cinque terre della Val Gandino.

La cartoleria Gyl rappresenta un pezzo di storia della comunità gandinese, al punto che lo stesso Luca è chiamato così da parenti e amici, compresi gli amici del Civico Corpo Musicale, di cui è attivo componente. «Il negozio fu fondato nel 1980 dai miei genitori, Giuseppe Servalli e Maria Luisa Pezzoli, morta improvvisamente nel 2019. Proprio le iniziali dei loro nomi (Giuseppe e Luisa) unite dalla congiunzione spagnola y hanno dato vita al nome “Gyl” dell’attività, divenuto riferimento riconoscibile per studenti e famiglie. Ormai è un soprannome di famiglia».

La cartoleria, sita nel centro di Gandino, è da sempre punto di riferimento per la fornitura di libri, materiale scolastico e d’ufficio, cui si aggiungono profumi e prodotti di cosmesi. Passione e specialità di Luca sono anche i mitici mattoncini Lego, disponibili anche nelle edizioni speciali e limitate. L’attenzione all’innovazione ha portato in questi anni anche ad alcune novità particolari. Nel recente passato la cartoleria ha, per esempio, proposto i puzzle da centinaia di pezzi realizzati con foto legate a Gandino e al suo centro storico, oppure avviato in vetrina la stampa 3D di oggetti personalizzati.

«Con gli amici Dario Castelli e Omar Pedretti – ricorda Luca – abbiamo creato Valseriana 3D e partecipato nelle ultime settimane, con un’incisione artistica, al progetto “Nuova Vita al Cedro” lanciato dal Comune di Gandino. Nei giorni del lockdown 2020 abbiamo inoltre prodotto in serie le valvole indispensabili per trasformare in caschi CPAP le maschere da sub». Perché le difficoltà aguzzano l’ingegno, e aprono nuove strade. Anche su internet.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli