Protagonisti i fan

Guardate il nuovo video di “Ridere” dei Pinguini Tattici Nucleari, che in realtà fa piangere tutti

È uscito la sera di martedì 28 aprile ed è subito schizzato al primo posto delle tendenze su YouTube. Data la quarantena, la band ha pensato di chiedere delle clip al loro pubblico per raccontare la canzone

29 Aprile 2020 ore 15:45

di Matteo Rizzi

La dice lunga uno dei commenti più apprezzati sotto al video YouTube: «Si chiama Ridere e invece fa commuovere». Parliamo ovviamente del video rilasciato ieri sera (28 aprile) dai Pinguini Tattici Nucleari per il loro singolo Ridere, terzo estratto dalla riedizione del loro album del 2019 Fuori Dall’Hype lanciata in occasione del Festival di Sanremo e contenente, oltre ai brani dell’album e alcuni ri-arrangiamenti di brani degli scorsi anni, anche il singolo sanremese Ringo Starr, la bellissima Bergamo e appunto Ridere.

Il brano è un trascinante e malinconico inno pop al ricordo agrodolce di una relazione appena finita: un brano in perfetto stile Pinguini – quando decidono di guardare a Londra, direzione Coldplay, o a Las Vegas, direzione Imagine Dragons – che poggia, da un punto di vista strumentale, sul sempiterno matrimonio tra malinconia e ballabilità e, da un punto di vista lirico, su quelle arguzie liriche a cui l’autore Riccardo Zanotti ci abitua ormai da anni.

Ma se il brano già lo conoscevamo da un paio di mesi, è il video la vera sorpresa: con la quarantena che ha, da un lato, reso impossibile realizzare riprese per un video “tradizionale” e, dall’altro, rallentato l’ascesa dei ragazzi che in questo momento dovrebbero essere in giro per i palazzetti di mezza Italia e che si sono invece visti privati del loro rapporto da sempre vivo e simbiotico con i loro fan, i ragazzi hanno deciso di rivolgersi proprio al loro pubblico chiedendo di contribuire con delle clip di momenti gioiosi e quotidiani alla realizzazione del video ufficiale. Il montaggio ha così potuto mettere insieme uno scorcio di Italia, un’Italia “pinguina” che continua a sorridere nonostante le difficoltà di questo momento. Il risultato è un video che alla fine risulta di grande impatto emotivo, davanti al quale è difficile non commuoversi, e che è anche un grande abbraccio virtuale tra i ragazzi e il loro pubblico. Un video che – per la cronaca – è in poche ore balzato al numero uno tra le tendenze di YouTube.

Ne ha parlato il frontman Riccardo Zanotti: «In questi tempi difficili fatti di isolamento e alienazione, abbiamo deciso di lasciar parlare i fan. Spesso dopo i concerti noi Pinguini ci fermiamo a parlare con loro a notte fonda e capita che alcuni ci dicano che le nostre canzoni hanno significato molto per loro, aiutandoli a superare momenti difficili o tristi. Con questo video sono loro ad aiutare noi: ci ricordano che ci sono tante persone là fuori, in tutta Italia, che ci vogliono bene e ci aspettano. Quando a febbraio venne rimandato il nostro tour ci facemmo prendere dallo sconforto, ma il nostro pubblico in qualche modo ci ha subito consolato. In questo video i protagonisti sono loro, per dimostrarci e dimostrare a tutti che c’è una vita oltre la quarantena e che anche nel dolore e nel dramma si riesce dopotutto a sorridere, l’unico modo per ripartire».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia