Ambiente

Virtual Charity Challenge, una corsa con Cesvi per piantare alberi in Amazzonia

Il 23 e 24 gennaio la gara solidale promossa da Runcard. I fondi raccolti tramite le iscrizioni e le donazioni contribuiranno ai progetti per la salvaguardia della biodiversità e la riduzione dell’anidride carbonica nell’atmosfera

Virtual Charity Challenge, una corsa con Cesvi per piantare alberi in Amazzonia
Pensare positivo Bergamo, 20 Gennaio 2021 ore 23:57

ll 23 e 24 gennaio anche Fondazione Cesvi di Bergamo partecipa alla Virtual Charity Challenge, la nuova gara solidale che vedrà i runner di tutta Italia misurarsi sui 5 o 10 chilometri e al contempo raccogliere fondi a scopo benefico. L’iniziativa sviluppata insieme a Infront, Official Advisor della Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera), nel rispetto delle indicazioni governative per il contrasto all’epidemia da Covid-19, nasce con l’obiettivo di sostenere una buona causa attraverso la corsa, una delle forme di attività sportiva fondamentali per la salute fisica e psicologica delle persone.

In questa edizione della Virtual Charity Challenge è possibile correre per sostenere i progetti di tutela dell’ambiente e per lo sviluppo sostenibile che Fondazione Cesvi porta avanti da oltre 30 anni nell’Amazzonia peruviana. Entro il 2030, il 27% dell’Amazzonia sarà senza alberi. Per contrastare questo fenomeno dal 1989 Fondazione Cesvi lavora nel cuore del polmone del pianeta, nella regione di Madre de Dios, per migliorare le condizioni di vita delle comunità native e per assicurare la protezione e la conservazione degli ecosistemi e delle loro ricchezze.

Protagonista assoluta dell’intervento è la noce amazzonica, un albero secolare che cattura enormi quantità di C02, considerata anche un “Super Alimento” grazie alle sue proprietà nutrizionali e per questo molto richiesta dal mercato. Fondazione Cesvi supporta le associazioni di raccoglitori affinché possano ottenere un equo prezzo di vendita del prodotto, affianca le fabbriche di lavorazione e diffonde pratiche agroforestali che preservino l’integrità boschiva necessaria alla sopravvivenza dell’albero di noce amazzonica. Grazie a questi interventi Fondazione Cesvi protegge circa 25.000 ettari di foresta sostenendo lo sviluppo delle comunità native.

Partecipando alla Virtual Charity Challenge ogni corridore potrà diventare Guardiano della Foresta e aiutare Fondazione Cesvi a piantare nuovi alberi di noce amazzonica. Più persone correranno, più alberi verranno piantati per mantenere la biodiversità, trattenere CO2 e salvaguardare il pianeta: ogni 500 euro Cesvi pianterà un nuovo albero di noce.

Come funziona la Virtual Charity Challenge? È una corsa di 5 o 10 km aperta ad ogni età e livello di allenamento, e completamente gratuita. Basta iscriversi tramite l’app Runbull, avere uno Smartphone o un Gps e correre o camminare su un percorso a propria scelta. Per ogni persona che completerà la corsa, Runcard donerà 1 euro alla charity, e ogni persona potrà poi integrare con una propria donazione libera da effettuare direttamente sul sito Cesvi qui.

Per correre con Fondazione Cesvi è necessario iscriversi qui gratuitamente selezionando Cesvi come Charity Partner e correre il 23 e 24 gennaio completando il percorso, solo così Fondazione Cesvi riceverà la donazione dagli organizzatori. Inoltre i partecipanti potranno donare liberamente e chiedere di donare ai propri amici. La sfida di Virtual Charity Challenge si corre anche sui social, attraverso i post e le stories raccolti attraverso l’hashtag #RuncardCharity, #Run4Cesvi e #Run4thePlanet e i tag ai profili social di Runcard e Fondazione Cesvi (Facebook, Instagram).

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli