Persone
L'addio

Se n'è andato Valentino Alberti, una vita a Gandino tra abiti e clienti

Fino all’ultimo aveva seguito l’attività commerciale di via Bono, riferimento irrinunciabile per intere generazioni di gandinesi

Se n'è andato Valentino Alberti, una vita a Gandino tra abiti e clienti
Persone Val Seriana, 27 Dicembre 2021 ore 10:49

Era nato nel 1936 e per un’intera vita ha seguito lo storico negozio di abbigliamento nel centro di Gandino. Valentino Alberti, 85 anni, si è spento nel pomeriggio di Santo Stefano, dopo che un progressivo malessere ne aveva reso necessario il ricovero in ospedale da una decina di giorni. Fino all’ultimo aveva comunque seguito l’attività commerciale di via Bono, riferimento irrinunciabile per intere generazioni di gandinesi.

Valentino ha guidato il negozio insieme alla sorella Maria Rosa, classe 1931: due dei tredici figli di Angelo Alberti che nel secolo scorso fu anima dell’attività. «Le origini della storia di famiglia e del negozio - raccontava Valentino a fine 2020, quando aveva annunciato di voler lasciare il bancone - risalgono alla fine dell’800, quando un gruppo di tessitori di Peia emigrò per cercar lavoro nella zona di Biella, con relativo soprannome di “Bieles” che rimase alla famiglia. Quei migranti stabilirono in Piemonte anche legami affettivi. Ai primi del’900 nonno Gioacchino e nonna Olimpia si stabilirono a Gandino ed aprirono il primo negozio lungo via Mirandola, non lontano dalla piazza del Comune. Durante la guerra gli Alberti aprirono anche un negozio a Leffe».

L’attuale sede di via Bono fu aperta dal 1957 ed inizialmente coinvolse anche la sorella Emilia, classe 1932. A guidare qualsiasi scelta di Valentino Alberti è sempre stata la ricerca della qualità, nei prodotti e negli allestimenti. Sin dagli anni ’70 “Albert Mode” fu riferimento di tendenza, un passo avanti rispetto ai tempi: pionieristica, per esempio, l’idea, di aprire la “galleria” con una serie di vetrine al coperto, che consentivano ai clienti di ammirare le ultime novità senza l’assillo di sole o pioggia. Un’idea cui attinsero ispirazione anche alcuni architetti cittadini.

Alberti fu anche a capo, nei primi anni’80, del Gruppo Commercianti di Gandino. Fu lui ad ideare il “Vademecum degli Orari” (di fatto antesignano dei siti internet attuali) ed a fissare definitivamente alla quarta di Quaresima la data della Fiera di San Giuseppe, per evitare sovrapposizioni con altre feste in Valle. Oltre alle sorelle Maria Rosa ed Emilia, piangono Valentino i fratelli Piero e Franco, le cognate Angiolina e Giuseppina ed uno stuolo di nipoti e pronipoti. La salma è composta nel negozio di via Bono,6 ed i funerali saranno celebrati martedì 28 dicembre alle 15 nella Basilica di Gandino.