Persone
Solidarietà a Fedez

Vittorio Feltri, la malattia e il post della figlia: «Sta bene, non perderà la sua grinta»

Il ringraziamento social a quanti si sono interessati della salute del padre, dopo che ha reso nota l’operazione per rimuovere un tumore

Vittorio Feltri, la malattia e il post della figlia: «Sta bene, non perderà la sua grinta»
Persone 29 Marzo 2022 ore 16:02

Laura Adele Feltri, figlia del giornalista Vittorio, ha voluto esprimere la sua gratitudine a tutti coloro che si sono preoccupati della salute del padre dopo che ha reso nota l’operazione chirurgica subita per rimuovere un tumore. «Siete in tanti a chiedermi di mio padre. Sta bene e non perderà la sua grinta - ha scritto l’immobiliarista bergamasca sui social -. Non riesco a parlarne, non riesco a rispondere a tutti i vostri messaggi. Lo faccio con questo post: ringrazio chi lo ha fatto con un dolce messaggio, un sorriso, un abbraccio».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Laura Adele Feltri (@laura_feltri_)

Vittorio Feltri, con una lettera aperta indirizzata a Fedez su Libero, aveva infatti informato l’opinione pubblica della sua malattia, in solidarietà al rapper milanese, il quale ha affrontato anch’egli di recente un intervento all’addome a causa di un tumore neuroendocrino al pancreas, poi rimosso. L’intento del giornalista era quello di invitare il musicista a non abbattersi e reagire alla problematica grave cui era andato incontro: «Finché starò al mondo litigherò con chiunque, perfino col cancro», ha scritto sul quotidiano di cui è stato storico direttore per molti anni. «Per essere credibile dovevo dire che ho avuto anche io un problema. Era per dargli conforto», ha dichiarato poi in un'intervista sul Corriere del 20 marzo.

Feltri ha scoperto di avere il male a febbraio, dopo un controllo di routine. Il primo marzo si è sottoposto all’operazione per rimuovere un nodulo al seno, conclusa con successo. Adesso si sta sottoponendo a una serie di terapie per evitare altri problemi e si è detto abbastanza tranquillo. «Non è che fai i salti di gioia, ma - sarà che sono vecchio e so benissimo che può succedere, alla mia età o anche prima - ti rassegni subito. Io poi non ho fatto nessuna scena: sono andato in ospedale, mi sono fatto operare e dopo mezz'ora ero fuori».

Il direttore ha spiegato di sentire una certa vicinanza nei confronti di Fedez, di cui apprezza in particolare la schiettezza, caratteristica che li accomuna: da qui la decisione di dargli conforto per le difficoltà che sta affrontando.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter