PALLAVOLO

Olimpia e Zanetti: partite rinviate nuovamente, ma i motivi sono decisamente diversi

Alcune ore fa l’annuncio della non disputa delle partite. Il derby maschile si giocherà il 18 marzo, mentre le rivali delle rossoblù, le ragazze di Caserta, hanno deciso di non presentarsi

Olimpia e Zanetti: partite rinviate nuovamente, ma i motivi sono decisamente diversi
Bergamo, 06 Marzo 2020 ore 08:30

di Giordano Signorelli

Dopo lo stop imposto dalla Fipav a causa dell’incremento di casi di Covid-19, si pensava che il weekend in arrivo potesse essere quello buono per rivedere in campo sia l’Olimpia Bergamo che la Zanetti Bergamo. Invece, per motivi diversi, nessuna delle due formazioni bergamasche scenderà in campo.

Derby rinviato. Nel tardo pomeriggio di ieri, 5 marzo, è arrivato il comunicato dell’Olimpia, annunciando il rinvio del match con Cantù, inizialmente programmato per sabato 7 marzo al PalaAgnelli alle 20.30, che si disputerà invece mercoledì 18 marzo alle 20.30 sempre a porte chiuse. La decisione è arrivata a seguito di un confronto con lo staff medico, che ha ritenuto opportuno salvaguardare la sicurezza sanitaria e chiedere lo spostamento della partita.

La lettera del club di Caserta

Salta anche la Zanetti. Diversa invece la situazione legata alla Zanetti Bergamo, che avrebbe dovuto riprendere il proprio cammino in campionato domenica 8 marzo alle 16 al PalaAgnelli contro la Volalto Caserta. Ma, come da lettera – se così si può definire visto che non è stata scritta nemmeno su carta intestata – inviata nella tarda serata di ieri al presidente della Lega Pallavolo Femminile Mauro Fabris, il presidente del sodalizio campano, Nicola Turco, ha annunciato che la sua squadra non si presenterà né questa sera a Novara, dove avrebbe dovuto disputare un recupero, né domenica a Bergamo in quanto staff e atlete (che hanno firmato la lettera) non sarebbero disposte a sostenere un viaggio in aereo e ad avere contatti con aree contaminate dal Covid-19. Ricevuta la segnalazione, la Lega Pallavolo Femminile si pronuncerà oggi annunciando nuovi provvedimenti.

Tutta una farsa? Doveroso ricordare, però, che la Volalto Caserta, così come il suo presidente Nicola Turco, da mesi è sulla bocca del mondo pallavolistico italiano per vicende che la vedono protagonista. Dal dito medio rivolto dal numero uno casertano al direttore di Volleyball Luca Muzzioli durante la final four di Coppa Italia ad atlete continuamente fuggite senza che ne venissero chiarite le motivazioni, fino ad altri fatti che continuano a vederli attori principali sui social. Che, come scritto anche da Volleyball.it, Caserta sia arrivata al capolinea?

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia