Escursioni
Lago di Endine

L'estate “InCammino” della Val Cavallina si conclude con un weekend di festa

Dal 16 al 18 settembre in varie località della Val Cavallina saranno organizzate iniziative per festeggiare la conclusione del progetto InCammino InValcavallina

L'estate “InCammino” della Val Cavallina si conclude con un weekend di festa
Escursioni 15 Settembre 2022 ore 15:55

Dopo un'intensa estate alla scoperta dei sentieri, si conclude il percorso di InCammino InValcavallina, il progetto di valorizzazione e conoscenza del territorio al lago di Endine promosso dalla Cooperativa L'Innesto. Per celebrare quest'ultimo passo insieme, da venerdì 16 a domenica 18 settembre saranno tre giorni di festa e bilancio dell'iniziativa, che è stata finanziata da Regione Lombardia ed è stata sostenuta dai sei Comuni dell'alta valle: Endine Gaiano, Monasterolo del Castello, Gaverina Terme, Bianzano, Spinone al Lago e Ranzanico.

In questo lungo weekend di festa, in varie località della Val Cavallina saranno organizzate diverse e numerose iniziative, come come incontri con ragazzi delle scuole, percorsi promozionali e didattici, momenti di gioco e musica folk. Sabato 17 settembre, inoltre, è prevista una tavola rotonda sul tema del turismo accessibile e inclusivo dal titolo “L'ambiente naturale come esperienza inclusiva”.

«La Val Cavallina – spiega Lodovico Patelli, animatore del progetto “inCammino” –, è da tempo in cammino nel processo di inclusione e di accessibilità, oltre che delle strutture, anche dei servizi turistici e sportivi, con particolare riferimento alla fruizione degli ambienti naturali: lago e montagna. InCammino InValCavallina propone, nel proprio contesto progettuale, itinerari con l’accompagnamento in joelette e con pulmini per disabili. Questo fa da presupposto al tema sul quale si intende riflettere, anche in effetto del protocollo d’intesa sul turismo accessibile e inclusivo, promosso dalla Provincia di Bergamo e sottoscritto da Enti, Associazioni del terzo settore e Organizzazioni di rappresentanza».

Il progetto è stato realizzato “approfittando” del crescente interesse verso i cammini, sfruttando le tante e otevoli possibilità di questi territori in termini di ambiente, ospitalità, gastronomia e arte. Il programma ha visto la partecipazione di centinaia di persone, nonché l'inaugurazione di sei sentieri tematici che hanno coinvolto realtà economiche a carattere turistico e agronomico. Tra i neo-inaugurati ci sono il sentiero “Fuoco del fare” (centrato sul lavoro) tra Endine Gaiano, Ranzanico e Bianzano, oppure “Principio d'acqua”(tra i quattro laghi) a Ranzanico ed Endine Gaiano o ancora “Saperi di terra” (cammino ambientale e naturalistico) a Montasterolo del Castello ed Endine Gaiano.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter