che fine settimana!

Appuntamento il 13 e il 14 luglio a Casnigo con il torneo di basket EmiStreetball

Sono più di venti le squadre coinvolte tra Senior e Under16, ma anche match 3vs3 e sfide individuali. Completano cibo e musica

Appuntamento il 13 e il 14 luglio a Casnigo con il torneo di basket EmiStreetball
Pubblicato:
Aggiornato:

Inizia sabato 13 luglio alle 14 la due giorni all'insegna dello sport, del movimento e dell'amicizia di EmiStreetball, il torneo di basket organizzato dall'associazione Fervens Basket Vertova, in collaborazione con il gruppo di amici del Carpetto.

Sono più di venti le squadre coinvolte tra Senior e Under16, ma anche match 3vs3 e sfide individuali. Il tutto, corredato da street food e musica. L'appuntamento è al campo da basket di via Valle a Casnigo.

EmiStreetball farà parte dei tornei Classic del circuito ufficiale di Estathé 3x3 Italia Streetbasket Fip Circuit ed è inoltre ufficialmente un torneo 33bkstreetball, circuito élite di lb3x3: ciò permetterà alle prime squadre classificate di accedere a delle fasi finali in cui competeranno con le altre squadre vincitrici di altri tornei nazionali.

emistreetball
Foto 1 di 4
emistreetball2
Foto 2 di 4
emistreetball 4
Foto 3 di 4
3
Foto 4 di 4

Le sfide

I primi a giocare daranno i Senior, già dalle 14 di sabato; alle 18.30 momento istituzionale e amichevole libera in ricordo di Emi, a cui potranno partecipare anche i non iscritti al torneo. Domenica 14 luglio, la mattina dalle 9 saranno protagonisti le squadre giovanili dell'Under16, con le sfide a loro dedicate. Nel pomeriggio di domenica continueranno i match anche per i Senior e in serata tutte le finali. In entrambi i giorni sarà garantito in loco un servizio ristoro.

«Ricordare Emi con lil basket»

«Siamo felicissimi che l'iniziativa vada avanti e che ogni anno abbia sempre più risonanza, nella Bergamasca e non solo - dicono gli organizzatori -. È un momento sportivo e di grande socialità dove a partecipare e rendere ricco l’evento non sono solo i giocatori (che ci regalano momenti magici e di vero talento), ma anche tutti gli amici di Emi che, anche se non legati strettamente al basket, passano a farci un saluto, a darci una mano o anche solo a bere una birra e fare due chiacchiere. È questo lo spirito che vogliamo mantenere: ricordare Emi attraverso le emozioni delle persone che lo hanno conosciuto e che continuano a fare rete».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali