Eventi
Cinema

"Il Grande Sentiero" si snoda tra montagna, viaggi, avventure e natura

Cinque film, sei incontri con registi e protagonisti di imprese, due spettacoli dal vivo e la presentazione del libro

"Il Grande Sentiero" si snoda tra montagna, viaggi, avventure e natura
Eventi 04 Novembre 2021 ore 23:10

Torna, quest’anno al traguardo della sua 13esima edizione, Il Grande Sentiero, la rassegna firmata Lab 80 dedicata a montagna, viaggi, avventure e rapporto con la natura. Alpinismo, bicicletta e attenzione all’ambiente i protagonisti del nuovo calendario, che si presenta con un programma di oltre 10 giornate di iniziative. L’appuntamento è da venerdì 5 novembre a lunedì 15 dicembre, a Bergamo e Nembro in sette luoghi diversi: cinque film, sei incontri con registi e protagonisti di viaggi e imprese, due spettacoli dal vivo e la presentazione del libro “Vie di fuga – Sogni e strade di ciclisti che se ne vanno”. Per il pubblico esiste non solo un programma ma anche una guida: per ogni serata, oltre a luogo e orario dello svolgimento dell’iniziativa, gli organizzatori indicano anche i modi possibili per arrivarci (a piedi, in bici o in auto) e il percorso da seguire. Il programma dettagliato, indicazioni sui percorsi di arrivo e prenotazioni sono disponibili sul sito www.lab80.it/ilgrandesentiero. Sempre necessario il Green Pass, salvo aggiornamenti delle vigenti norme.

Fitta, come sempre, la rete delle collaborazioni che permettono la realizzazione della rassegna: per la montagna Cai Bergamo, Comune di Nembro, Cai e Gan di Nembro e Trento Film Festival, per le iniziative legate alle due ruote Fiab Pedalopolis, Bikefellas e La Popolare Ciclistica. Confermata anche la storica relazione, tutta cinematografica, tra Lab 80 e Bergamo Film Meeting.

«Lavoriamo in sinergia con chi sul nostro territorio si occupa dei temi che vogliamo raccontare nella nostra rassegna. - Spiega Sergio Visinoni di Lab 80 -. Per quanto riguarda la proposta dei film, i festival del cinema di Trento e Bergamo sono piazze importanti a livello internazionale, sempre capaci di mostrare lavori nuovi e interessanti. Torniamo alla nostra abituale collocazione autunnale, dopo le due felici edizioni estive che ci hanno permesso di organizzare eventi in assoluta sicurezza. Il Grande Sentiero ha saputo adattarsi alle difficoltà, come un vero viaggiatore, in qualche modo ne è uscito persino rinnovato».