Tendenze
nuove aperture

A Oriocenter è arrivato Kebhouze, la catena di Gianluca Vacchi specializzata in kebab

L'influencer e imprenditore ha sposato l'idea di un gruppo di giovani. È nato così un brand inedito che sta andando fortissimo

A Oriocenter è arrivato Kebhouze, la catena di Gianluca Vacchi specializzata in kebab
Tendenze 07 Luglio 2022 ore 13:00

Nemmeno una settimana di apertura e Kebhouze, la catena di fast food fondata da Gianluca Vacchi, influencer e imprenditore di 54 anni, e da un gruppo di giovani startupper, ha già conquistato Oriocenter con le sue interpretazioni del kebab e la sua coloratissima mascotte “Keb”. Un’ennesima conferma di una catena che, a pochi mesi dall’apertura del primo store, si è già prepotentemente affermata nel mondo delle catene di fast food, aprendo in pochi mesi ben dieci punti vendita tra Milano, Roma, Torino, Venezia, Genova e Biella, e preparandosi all’imminente debutto internazionale a Ibiza, in Spagna.

L’intenso inizio ha visto unoltre Kebhouze inaugurare altri due ristoranti: uno al Fiordaliso di Rozzano (quarta apertura milanese, essendo già presente in altri tre punti vendita, in Corso Buenos Aires, Via Paolo Sarpi e Via Vigevano), l’altro appunto a Oriocenter.

4 foto Sfoglia la gallery

Il menù prevede kebab di pollo 100% italiano e una versione premium e inedita nel mondo del kebab: da Kebhouze sarà possibile ordinare anche il kebab di carne di black angus. Inoltre c’è una grande novità per vegetariani, vegani e non solo: Kebhouze ha siglato una partnership con Planted, azienda svizzera che nel nome della sostenibilità ambientale produce kebab 100% vegetale da proteine di piselli, che sarà disponibile in menù sin dall’apertura.

Oltre a essere servito nella classica piadina, da Kebhouze sarà possibile gustare la carne kebab nella versione burger. Una sezione a parte è dedicata al pollo fritto, in versione nuggets, “chicken popcorn” e vegan, oltre che alle patatine fritte e onion rings. Una menzione speciale per le salse presenti in menu: oltre all’originale Keb Sauce, il colosso mondiale delle salse Heinz è partner ufficiale di Kebhouze, motivo per cui sarà possibile provare una grande varietà di salse all’interno degli store.

L’idea di lanciare la catena è di un gruppo di giovani ragazzi italiani, che hanno avuto l’intuizione di lanciare un food brand di kebab, completamente inedito nel mondo della ristorazione veloce: «La nostra idea – ha dichiarato in più occasioni Oliver Zon, uno dei fondatori di Kebhouze – è stata quella di creare una catena di uno degli street food più conosciuti e consumati al mondo, che fino ad oggi non aveva ancora un food brand di riferimento come è avvenuto per tutti gli altri street food. Il presupposto è quello di offrire lo stesso tipo di prodotto e di garantire gli stessi standard qualitativi e di servizio in ogni punto vendita nel mondo».

La mascotte Keb e Gianluca Vacchi

Un’attenzione particolare è inoltre stata dedicata in fase di costruzione del progetto e di selezione dei prodotti al tema della sostenibilità ambientale: il food packaging è completamente eco-friendly, comprese le acque naturali in tetrapack brandizzate Kebhouze.

Anche sotto il profilo della sostenibilità economica locale, la catena di Gianluca Vacchi ha optato per una valorizzazione delle aziende italiane, da cui viene fornita tutta la carne, e dei produttori locali, con cui ad esempio si è instaurata una collaborazione sulla produzione di due diverse birre artigianali che saranno presenti in tutti gli store.

Nel frattempo Kebhouze continua a spopolare sui social, dove sono già collegati oltre centomila follower tra Instagram e TikTok. A fare da padrone di casa sui canali digitali è Keb, la mascotte di Kebhouze che ogni giorno utilizza gli account aziendali come fossero i propri, facendo immergere i seguaci nella sua quotidianità di vita imprenditoriale e non solo.

Oltre al servizio in store o take away, Kebhouze è presente su tutte le piattaforme di delivery come Glovo, Deliveroo, Just Eat e Uber Eats.

Un arrivo importante a Oriocenter, che va ad ampliare la sua già vastissima offerta in ambito food and beverage con un format inedito e originale, che sembrerebbe destinato a collocarsi stabilmente tra i nomi di punta della ristorazione veloce.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter