Viva Bèrghem
Otto milioni di bottiglie

La Capitale della Cultura a tavola grazie alle nuove etichette di Acqua Bracca

Per i primi mesi dell’anno, vestirà il progetto che unisce le due province lombarde duramente segnate dalla pandemia.

La Capitale della Cultura a tavola grazie alle nuove etichette di Acqua Bracca
Viva Bèrghem Bergamo, 23 Gennaio 2023 ore 17:19

Bergamo e Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 e Acqua Bracca insieme, per un messaggio di «speranza, orgoglio e proiezione verso il futuro». Per i primi mesi del nuovo anno, il retro etichetta otto milioni di bottiglie da un litro di Acqua Bracca e Acqua Pineta vestirà il progetto che unisce le due province lombarde.

BRACCA_BGBS Capitale Cultura_2023 (2)
Foto 1 di 3
BRACCA_BGBS Capitale Cultura_2023 (1)
Foto 2 di 3
BRACCA_BGBS Capitale Cultura_2023 (3)
Foto 3 di 3

«Un modo nuovo e originale di veicolare il messaggio di promozione dei valori di lavoro, solidarietà e resilienza che hanno contraddistinto bergamaschi e bresciani durante una delle pagine più buie della storia delle due province lombarde» fa sapere il Gruppo Bracca in una nota stampa.

Le bottiglie raggiungeranno direttamente le tavole dei consumatori e saranno corredate da un QR Code che, scannerizzato, li informerà sulle iniziative in programma per il grande evento culturale di quest'anno.

«Con questa iniziativa - conclude la nota - il Gruppo Bracca sottolinea l'orgoglio per le proprie origini, per il territorio in cui nasce l'acqua delle fonti Bracca e Pineta e per la popolazione orobica».

Seguici sui nostri canali