Atalanta
Situazione difensiva

Con Lovato al Cagliari, Gasperini punta tutto sui titolarissimi (e su Scalvini e de Roon)

Il classe 2000 arrivato dal Verona passerà ai sardi in prestito. Del resto, in rosa le alternative ci sono, comprese quelle più "tattiche"

Con Lovato al Cagliari, Gasperini punta tutto sui titolarissimi (e su Scalvini e de Roon)
Atalanta 29 Dicembre 2021 ore 09:15

di Fabio Gennari

Premessa: da qui a fine mercato può anche succedere altro, magari arriva un nuovo difensore oppure rientra uno dei ragazzi in prestito. A oggi, però, con la partenza di Lovato in prestito per Cagliari (a brevissimo le visite mediche), la difesa dell'Atalanta rimarrà con i quattro giocatori che finora hanno giocato di più e vanno considerati come i pilastri della squadra nel pacchetto arretrato: Toloi, Palomino, Demiral e Djimsiti. Oltre a loro, come già accaduto in alcune partite, l'alternativa principale è de Roon (in mezzo Gasperini può sfruttare anche Koopmeiners), oltre al giovane 2003 Scalvini.

La scelta di mandare Lovato a giocare con continuità può sembrare un azzardo, ma rientra nella normale gestione da parte del tecnico di Grugliasco della rosa. Con 16-17 titolari di movimento che vengono sempre considerati il "must" per lavorare, Gasperini ha nella duttilità di altri uomini il segreto per gestire eventuali necessità. Lo stesso Scalvini, classe 2003 che ancora può giocare in Primavera, viene considerato molto dalla guida tecnica e la scelta è chiara: se devo tenere un ragazzo in panchina in attesa di qualche spezzone, meglio far crescere quelli del settore.

Lovato, quando è stato chiamato in causa, non ha demeritato ma in questo momento, anche per proteggere gli 8 milioni di investimento fatti, è giusto mandarlo a giocare. A giugno, dopo un intero girone di ritorno da protagonista, si potranno fare valutazioni più approfondite.

Nel giro di qualche settimana, quando tornerà anche Gosens, in rosa ci saranno anche cinque esterni per due posti. In passato, Hateboer si è adattato da terzo centrale, eventualmente anche Pezzella può giocare in quella zona di campo e quindi eventuali alternative ulteriori si possono scovare in una rosa che mai come in questo momento ha offerto un'abbondanza simile sia nelle scelte che nei valori. In tutti i ruoli e in ogni zona del terreno di gioco.