Il dopogara

Gasperini: «Scudetto? Se fosse per me avrei già provato quest’anno…»

Il tecnico dell'Atalanta analizza il match contro la Roma e rilancia le ambizioni per le prossime stagioni

Gasperini: «Scudetto? Se fosse per me avrei già provato quest’anno…»
Bergamo, 15 Febbraio 2020 ore 23:33

di Giordano Signorelli

E’ ovviamente soddisfatto Gian Piero Gasperini. “Evidentemente la squadra si esprime al meglio quando deve rimontare per vincere la partita – scherza il tecnico -. Anche se oggi c’è della casualità perché non meritavamo lo svantaggio in quanto avevamo avuto delle occasioni, ma abbiamo preso gol al 45′. Abbiamo fatto più errori tecnici, qualche imprecisione dei disimpegni, ma poi siamo stati anche pericolosi”.

SULL’ATTACCO. “Non era facile davanti perché i due difensori centrali della Roma hanno fatto bene. Ho tolto Zapata per non dare punti di riferimento a Smalling e aprire qualche spazio in più. E’ una soluzione valida e ha dato risultati anche stasera”.

SU PALOMINO. “Abbiamo preso 31 gol che non sono pochi, ma tanti sono frutto di errori di questo genere. Ma questo non toglie valore a Palomino, è anche il nostro modo di giocare che ci espone a questo tipo di sbagli”.

SULLA CORSA CHAMPIONS. “L’ho detto ieri e lo ripeto oggi. Non è ancora deciso niente, ma mette un bel vantaggio sulla sesta, sulla settima e chi ci segue. La Roma è una squadra di valore, ma noi usciamo da questa sfida con la convinzione che possiamo arrivare quarti. Una nuova qualificazione in Champions, sarebbe equivalente a uno scudetto”.

SU GOMEZ. “Noi abbiamo un grande giocatore: il Papu, che può fare tutto”.

SULLO SCUDETTO. “Se fosse per me avrei già provato quest’anno. Possiamo arrivare ancora vicini ai 70 punti e per come la vedo io si deve trovare il modo di posizionarsi a 75, 80 e via dicendo. Non è detto che tutti gli anni Milan e Napoli disputino stagioni negative”.

SULLA CHAMPIONS. “Questa è una doppia gara che aspettiamo da mesi. Abbiamo la fortuna di poterle giocare e non possiamo arrivare stanchi. Abbiamo un avversario di valore, l’ho visto contro l’Atletico Madrid. Sono forti, abituati a certi livelli e al Mestalla sarà una corrida. Servirà la migliore Atalanta possibile già da San Siro”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia