Prima di ritorno

Gasperini è carico per la Lazio: «Siamo in un buon momento, c’è entusiasmo. Mi piace»

Il tecnico ha presentato, a Zingonia, la partita che dà il via al girone di ritorno. Tante assenze sulle fasce, ma il mister non sembra esserne preoccupato

Gasperini è carico per la Lazio: «Siamo in un buon momento, c’è entusiasmo. Mi piace»
Atalanta Bergamo, 29 Gennaio 2021 ore 14:32

di Giordano Signorelli

È un Gian Piero Gasperini analitico quello della vigilia del “rematch” Atalanta-Lazio. Dopo la vittoria nerazzurra per 3-2 in Coppa Italia,  le due formazioni di troveranno nuovamente di fronte domani alle 15 per la prima di ritorno della Serie A. «Sotto l’aspetto tattico, si hanno più conoscenze – esordisce Gasperini – per cui si può cercare di limitare gli avversari in alcuni aspetti. Arrivare a questo appuntamento con un successo ci dà la carica ed essere fra le semifinaliste di Coppa Italia è un grande traguardo».

L’attenzione si sposta poi su presenti e assenti: «Ci siamo tutti eccetto Hateboer, Gosens e Sutalo, quest’ultimo a causa di un problema a una caviglia. Sugli esterni abbiamo Maehle e Ruggeri che possono sostituire Hateboer e Gosens, ma abbiamo provato anche altre soluzioni. Pasalic? Ha recuperato. Davanti hanno fatto bene tutti, compresi Miranchuk e Malinovskyi in gol in Coppa. Poi abbiamo Ilicic, Muriel e Zapata che sono in ottime condizioni, senza dimenticare Lammers che sta facendo bene in queste settimane. Si sta inserendo, ci vuole un po’ di tempo. Resta? Per me sì. Romero? Non è acciaccato».

Sul rendimento: «Devo dire che negli ultimi anni abbiamo sempre fatto bene, con dei gironi di ritorno in cui abbiamo fatto anche più di 40 punti. Stiamo provando ad alzare il nostro target, ma non è facile. Traguardo? C’è molta bagarre. Tutte sono lì davanti, noi vogliamo rimanere lì il più a lungo possibile. Siamo in un bel momento, c’è entusiasmo, c’è una crescita generale. C’è uno spirito che mi piace».

Infine sul Real Madrid: «Loro ci guardano? Anche noi facciamo lo stesso con loro. Ma prima del doppio confronto abbiamo ancora gare di campionato e le due semifinali di Coppa Italia. Non è tempo di bilanci, siamo ancora dentro in tutte le competizioni».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli