Chiacchiere estive

Ospina e Boga? Per ora solo voci, prima bisogna piazzare Ilicic e Gollini (mica semplice)

Nelle ultime ora sono uscite indiscrezioni che non trovano alcuna conferma e paiono lontane dalla logica di mercato nerazzurra

Ospina e Boga? Per ora solo voci, prima bisogna piazzare Ilicic e Gollini (mica semplice)
Atalanta 14 Giugno 2021 ore 09:05

di Fabio Gennari

«Ospina ha firmato per l'Atalanta» è solo l'ultima delle tante sparate di mercato che stanno animando le trattative in questi primi giorni di giugno. Non c'è nulla di vero, l'Atalanta sta cercando un portiere e l'estremo difensore colombiano del Napoli è una delle opzioni, ma non la principale. Sebbene Ospina sia un buon portiere, tanti tifosi si chiedono se davvero con lui si andrebbe a migliorare rispetto a Gollini, ma prima di arrivare a queste valutazioni è bene sottolineare che il colombiano chiede parecchio dì ingaggio, non è un investimento per il futuro (ad agosto compirà 33 anni) e il Napoli chiede almeno 3-4 milioni per farlo partire.

Il preferito dei bergamaschi è sempre Musso dell'Udinese, ma per lui i friulani hanno richieste davvero elevate. Certe operazioni sono più mediatiche che concrete, se il Napoli vuole cedere Ospina è normale che escano voci che destinano quel giocatore verso una squadra di livello che ha una necessità tra i pali. Il dettaglio, però, è che con i soldi in tasca da spendere, è l'Atalanta che decide chi puntare. In piena autonomia.

Un altro elemento molto chiacchierato è Boga del Sassuolo. Il giocatore ha caratteristiche che sarebbero perfette per l'attacco atomico dei bergamaschi (è un'ala pura, in rosa non ce ne sono), ma non si può pensare a un'operazione da 35-40 milioni, cifra che chiedono i neroverdi. A 25 milioni ci si può ragionare, ma non c'è dubbio che le priorità dell'Atalanta in questo momento siano altre.

In difesa (Tomiyasu) e a centrocampo (Koopmeiners), la formazione orobica può davvero fare due innesti che garantirebbero un miglioramento netto e importante, lì è lecito aspettarsi qualcosa di concreto prima che in porta e in attacco, anche se ormai appare chiaro che la società orobica abbia intenzione di intervenire in tutti i reparti della squadra. Particolare importante: tutte le voci che escono sono condizionate in modo pesante da chi vende (che ha bisogno di far cassa) prima ancora che da chi compra. Questo, in tempo di mercato, fa tutta la differenza del mondo.