In viale Papa Giovanni

Video e foto dell’inaugurazione del nuovo Atalanta Store. Con un Percassi in grande spolvero

Nel primo pomeriggio di oggi, domenica 22 novembre, il numero uno nerazzurro ha inaugurato il nuovo punto vendita ufficiale atalantino, che si sposta da via Tiraboschi. Occasione sfruttata per fare anche una chiacchierata coi giornalisti presenti

Bergamo, 22 Novembre 2020 ore 15:58

di Giordano Signorelli

L’inaugurazione del nuovo Atalanta Store (che ha traslocato da via Tiraboschi sulla più centrale via Papa Giovanni XXIII) è stata l’occasione anche per qualche dichiarazione da parte del presidente Antonio Percassi, intervenuto a dare il battesimo al negozio che ha aperto ufficialmente oggi (22 novembre) alle 14.

«Abbiamo voluto questa soluzione perché spesso in passato questo era il luogo di ritrovo dei tifosi dopo le grandi vittorie e la speranza è che presto ciò possa ripetersi – ha spiegato il presidente nerazzurro -, magari ripetendo i risultati di questi anni. Stiamo stringendo partnership sempre più importanti e stiamo rafforzando il negozio online, cercheremo di essere vicini anche con le consegne a domicilio. In tutta Europa stanno conoscendo il mondo Atalanta e speriamo che in futuro, attraverso il turismo, lo possano anche toccare con mano. Momento duro per investire? Verissimo, ma noi abbiamo voluto dare un segnale».

L’occasione è stata sfruttata anche per confermare il prolungamento del contratto di Gian Piero Gasperini, rivelato proprio da noi di PrimaBergamo a metà settembre. «L’abbiamo già fatto a fine campionato scorso – conferma Percassi -, abbiamo già prolungato».

10 foto Sfoglia la gallery

L’attenzione si sposta poi inevitabilmente sul campo, sia sulla gara giocata contro lo Spezia, sia sulla prossima contro il Liverpool. «Per quanto concerne la partita di ieri (contro lo Spezia, ndr) credo che il tecnico abbia già spiegato per bene, io mi permetto solo di aggiungere che avere a disposizione sei giorni per fare allenamento è ben diverso dall’avere sedici ragazzi impegnati con le nazionali. Per noi ovviamente è un motivo d’orgoglio, ma ritornano il giorno prima di un match, stanchi, magari dopo lunghi viaggi. Gasperini sa come porre rimedio e ci sono anche altri club con il medesimo problema. Dobbiamo adattarci, ma resta il fatto che ieri avremmo potuto vincere e abbiamo sbagliato gol clamorosi. Liverpool? Firmerei per lo 0-0. Giocheremo in uno stadio fra i più belli del mondo, forse il più bello. Andiamo all’università del calcio e sarà una lezione in cui dovremo imparare qualcosa. Vogliamo fare bene».

“Fate i bravi e forza Atalanta” è lo slogan presente all’ingresso dello store, ma qualcuno stuzzica il numero uno nerazzurro sul suo altro slogan nerazzurro, quel “pensiamo a salvarci” ripetuto ogni anno prima dell’inizio di un nuovo campionato. «C’è spazio anche per questa frase, la farò aggiungere – ironizza Percassi -. Noi siamo una piccola società che ha fatto cose straordinarie. Dobbiamo essere forti fra le provinciali e lavorare con umiltà, concentrazione e determinazione. Abbiamo fatto tutto questo grazie a tutti coloro che lavorano nell’Atalanta, ma soprattutto ai ragazzi, che sono straordinari. In estate abbiamo preso giocatori importanti che finora abbiamo visto poco, ma è il mister che deve decidere se farli giocare o meno. Abbiamo allargato la quantità dei giocatori proprio in previsione di tutti questi incontri e delle coppe. Abbiamo preso dei ragazzi molto interessanti».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia