Atalanta
Come stanno gli infortunati

Sosta preziosa anche per i recuperi: niente di grave per Zapata, Toloi e Maehle

In vista del Torino, da valutare le condizioni dei giocatori che attualmente sono in vacanza ma devono recuperare da alcuni problemi

Sosta preziosa anche per i recuperi: niente di grave per Zapata, Toloi e Maehle
Atalanta 23 Dicembre 2021 ore 09:30

di Fabio Gennari

I giocatori della Dea sono ora in vacanza, la ripresa degli allenamenti è fissata per il 29 di dicembre. In queste due settimane che ci separano dalla gara contro il Torino al Gewiss Stadium, sarà fondamentale sia il riposo mentale e fisico ma, in tre casi specifici, anche quello clinico, visto che ci sono alcuni acciacchi da monitorare. Per fortuna non si tratta di nulla di grave ma in un momento diverso non era possibile passare due settimane con l'obiettivo primario di recuperare.

Duvan Zapata ieri è stato sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una leggera lesione (non complessa) all'adduttore sinistro. Si parla di 10-15 giorni per il rientro a pieno ritmo, la Dea sarà impegnata il 6, 9, 12 e 16 gennaio ed è verosimile che per almeno tre di queste queattro partite contro Torino, Udinese, Venezia (Coppa Italia) e Inter il colombiano sarà disponibile. Nessuna voglia di rischiare, ovviamente, ma anche tanta necessità di avere sempre a disposizione i migliori.

Toloi e Maehle non erano a disposizione per la trasferta di Genova ma anche loro non sono lontani dal recupero. Per il Campione d'Europa c'è un problema al flessore, il danese ha una frattura al dito del piede, ma l'entità dei due infortuni non preoccupa più di tanto e si ragiona anche per loro su un rientro dopo la sosta senza grandi problemi. E avere tutti e tre per lo sprint di inizio gennaio è senza dubbio una gran bella notizia.

L'ultimo giocatore ancora ai box per la Dea è Robin Gosens, il tedesco ne avrà probabilmente ancora per tutto il mese di gennaio e non c'è nessuna voglia di forzare il rientro dopo la ricaduta di inizio dicembre: la mattina di sabato 4, mentre la squadra era a Napoli, il numero 8 di Gasperini si è infortunato da solo a Zingonia ed è stato costretto a ricominciare quasi da capo con allenamenti specifici: a partire da febbraio, il suo rientro varrà come un nuovo grande acquisto.