Dato provinciale

L’annuncio di Draghi convince gli indecisi: 7.770 prenotazioni in 24 ore a Bergamo

Nella sola giornata di ieri, venerdì 23 luglio, si è andati 8 volte oltre la media della settimana precedente

L’annuncio di Draghi convince gli indecisi: 7.770 prenotazioni in 24 ore a Bergamo
Attualità Bergamo, 24 Luglio 2021 ore 02:19

Il fenomeno si è ripetuto, dopo l’annuncio di Draghi relativo alla stretta per chi non ha il Green Pass a partire dal 6 agosto: in Lombardia ci sono state 48mila prenotazioni per vaccinarsi nella sola giornata di venerdì 23 luglio, e la stessa cosa era accaduta il giorno precedente.

Insomma, la dichiarazione ha funzionato con numeri impressionanti, anche nella Bergamasca. Solo ieri le nuove adesioni in provincia tramite il portale sono state 7.770, giovedì erano state 5.686. Nei primi dieci giorni di luglio si marciava al ritmo di un migliaio abbondante di prenotazioni al giorno, ma già all’inizio di questa settimana c’era stato un leggero aumento: tirato venti di restrizioni per i non vaccinati, infatti.

Chi ha cliccato più in fretta potrà già inoculare una dosa tra il 29 luglio e il 1° agosto: sono soprattutto le fasce più giovani ad aver schiacciato l’acceleratore. Notevole l’impegno della Regione: «Chi non si è ancora vaccinato – ha spiegato ieri Letizia Moratti, vicepresidente e assessore regionale al Welfare –, sino all’1 agosto potrà usufruire di uno dei 100 mila nuovi slot per prime dosi che siamo riusciti a mettere a disposizione dei cittadini lombardi di tutte le età. Un ulteriore sforzo per agevolare la vaccinazione».

Lo sforzo collettivo ha un chiaro obbiettivo: arginare la diffusione della variante delta. I nuovi positivi di questi ultimi giorni, infatti, per l’85% sono non vaccinati, mentre il 9% ha ricevuto una sola dose e solo il 6% ha concluso il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni.