presidio del territorio

Risse in stazione, le unità mobili della polizia locale aumentano i controlli nella zona

Il Comune ha aggiornato il calendario delle attività delle unità mobili di quartiere: aumentanti i controlli nelle zone "calde" di Bergamo

Risse in stazione, le unità mobili della polizia locale aumentano i controlli nella zona
Attualità Bergamo, 22 Giugno 2021 ore 10:45

Dopo le ultime risse e aggressioni avvenute in stazione (venerdì scorso è stato accoltellato al torace un nordafricano) il Comune di Bergamo ha deciso di potenziare il numero di controlli da parte delle unità mobili di quartiere della polizia locale nelle vicinanze di piazzale Marconi.

Questo servizio, inaugurato a febbraio, prevede che ogni giorno quattro agenti controllino un quartiere diverso, restando a disposizione dei cittadini che devono sporgere eventuali denunce o segnalazioni. L'obiettivo è di essere presenti in tutta la città, con un'attenzione particolare e qualche tappa in più nelle zone “calde” di Bergamo: Malpensata, via Bonomelli, piazzale Marconi e Alpini, autolinee.

Il nuovo calendario delle attività delle unità mobili, aggiornato fino al 2 settembre, è disponibile sul sito del Comune di Bergamo.

Le unità mobili di quartiere

Due agenti saranno a bordo di un furgone per fornire informazioni di ogni tipo ai cittadini: dai chiarimenti sulle norme anti-Covid, alle modalità per prendere un appuntamento in Comune per sbrigare una pratica.

Gli agenti riceveranno anche segnalazioni su criticità del quartiere e denunce di smarrimento di oggetti o documenti. Al servizio corrisponde anche un nuovo numero dedicato: i residenti di un quartiere, nel giorno in cui sarà presente l’unità mobile, potranno contattare gli agenti al numero 331.2683676

Altri due poliziotti pattuglieranno le strade a piedi, con il compito di verificare le segnalazioni e di parlare con abitanti ed esercenti.