Attualità
Risposta alle critiche

Traffico migliorato a Bergamo, il Comune gongola (ma c'è chi ha scelto lo smart working)

Dopo il caos di ieri (17 gennaio), situazione migliorata. E Palazzo Frizzoni lo sottolinea. Ma il "merito" è anche dei cittadini che hanno scelto altre strade

Traffico migliorato a Bergamo, il Comune gongola (ma c'è chi ha scelto lo smart working)
Attualità Bergamo, 18 Gennaio 2023 ore 10:33

Il caos vissuto in città, durante le ore di punta, nella giornata di ieri (17 gennaio) ha fatto discutere un po' tutti i bergamaschi. A causarlo, infatti, è stata la decisione del Comune - annunciata con doveroso anticipo - di chiudere totalmente al traffico il tratto di viale Roma compreso tra Porta Nuova e via Tasca per il montaggio del palco dedicato alla grande inaugurazione della Capitale della Cultura in programma sabato 21 gennaio.

A lasciare perplessi molti cittadini è il fatto che la chiusura continuerà fino alla mattina del 23 gennaio: una settimana di stop al traffico in uno dei tratti non solo più centrali di Bergamo, ma anche, per la "conformazione stradale" della città, più importante e battuto dagli automobilisti.

La risposta del Comune alle critiche

Dopo le tante critiche - inviate dai lettori ai giornali locali, ma pubblicate pure sui social -, nella mattina di oggi il Comune di Bergamo ha inviato un comunicato per sottolineare come le cose siano migliorate: «Traffico di tutti i giorni questa mattina nel centro di Bergamo - si legge nella nota di Palazzo Frizzoni -, con le aree centrali della città non congestionate come avvenuto nella giornata di ieri». Unica eccezione, sottolineata anche dal Comune, «l’incrocio tra via Muraine e via Battisti, lungo le quali i mezzi Atb hanno lamentato ritardi e una situazione più congestionata del solito».

Un comunicato che sa di piccata risposta alle tante critiche indirizzate all'Amministrazione nelle precedenti ore, come confermano anche le righe successive del comunicato di Palazzo Frizzoni: «Nella giornata di lunedì 16 il traffico era stato quello di tutti i giorni in città, a dimostrazione di quanto la tradizione di Sant’Antonio - giornata nella quale gli automobilisti si recano in via Locatelli e Largo Belotti per la benedizione delle proprie auto - e la previsione di neve di martedì 17 abbiano impattato sulla viabilità del centro cittadino». Una ricostruzione vera solo in parte: lunedì mattina, infatti, la chiusura al traffico in centro è avvenuta solo dopo le 9, cioè dopo l'orario di punta del traffico mattutino, mentre è difficile pensare che il traffico visto ieri a Bergamo sia stato causato più dalle previsioni meteo e dalla tradizione di Sant'Antonio piuttosto che dalle modifiche alla viabilità decise dal Comune.

Le operazioni di montaggio del palco per la Capitale della Cultura in centro città

Meglio lo smart working...

Più probabile, semmai, che tanta gente, dopo aver visto il delirio di ieri e aver dovuto affrontare non pochi disagi - con ritardi importanti anche nell'arrivo a lavoro, ad esempio - abbiano optato per delle alternative. Mezzi pubblici - ottima cosa -, ma anche smart working. Due lettori che lavorano in uffici situati in centro città ci hanno segnalato che i vertici delle loro aziende hanno concesso ai dipendenti di lavorare da casa fino a lunedì prossimo.

In chiusura di comunicato, Palazzo Frizzoni ricorda poi che «la situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul portale Aci bergamo.luceverde.it, servizio al quale il Comune di Bergamo ha aderito negli anni scorsi. Il Comune di Bergamo ha provveduto da alcuni giorni ad aggiornare i pannelli di infomobilità all’ingresso della città con l’avviso della chiusura dell’area del centro tra via Petrarca e Porta Nuova. La Polizia Locale di Bergamo è impegnata non solo nel presidio dei varchi del centro piacentiniano chiuso per i preparativi dell’inaugurazione della Capitale della Cultura, ma anche nel tentativo di snellire il traffico in concomitanza dei principali nodi viabilistici della città».

Seguici sui nostri canali