Attualità
Attenti al traffico!

Viadotto di Boccaleone, via libera di Palazzo Frizzoni al secondo lotto di lavori

Il cantiere riguarderà la manutenzione del ponte e proseguirà anche nel 2022, per un costo totale di ottocentomila euro

Viadotto di Boccaleone, via libera di Palazzo Frizzoni al secondo lotto di lavori
Attualità Bergamo, 08 Dicembre 2021 ore 15:59

Via libera di Palazzo Frizzoni al progetto esecutivo per il secondo lotto di lavori che interesseranno il viadotto di Boccaleone, necessario alla manutenzione sia della parte superiore sia di quella sottostante al ponte nel tratto compreso tra le vie Gabriele Rosa, via Rovelli e Borgo Palazzo.

A inizio 2021 si era detto che il cantiere sarebbe partito in estate, poi per una serie di motivi è slittato tutto fino a questo mese di dicembre. «Il cavalcavia ha una certa età – ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici, Marco Brembilla – il traffico, che aumenta annualmente del 3 per cento, e le sollecitazioni dei mezzi di trasporto non aiutano».

L’intervento di manutenzione e consolidamento del ponte, del valore di circa 800 mila euro, proseguirà nel corso del 2022. «I giunti di dilatazione saranno sostituiti – ha specificato Brembilla – e saranno inserite barre di ferro nei piloni per rafforzarne la struttura. L’intera operazione ha quindi richiesto l’investimento di 800 mila euro, una grande opera per la città».

Il Comune ha approvato così la prosecuzione della sistemazione del viadotto di Boccaleone, in continuità con il progetto esecutivo del primo lotto d’interventi. Al momento però gli obiettivi da raggiungere sono la riqualificazione dell’impalcato, dei giunti e del sistema di raccolta e allontanamento delle acque meteoriche di superficie. Lo si farà ripristinando e risanando i telai e le travi degli impalcati, oltre che eliminando e ricostruendo le parti di calcestruzzo che si stanno distaccando. Si realizzeranno poi nuovi giunti di dilatazione tra le campate. Inoltre, saranno rimosse le caditoie e i canali esistenti e posati nuovi elementi per il deflusso della pioggia.

Le operazioni molto probabilmente interesseranno il traffico veicolare in zona, con possibili code, rallentamenti e disagi per gli automobilisti.