Report di lunedì 20 aprile

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo

Come sta andando la pandemia di Coronavirus nel mondo
20 Aprile 2020 ore 19:13

Lunedì 20 aprile 2020

di Martino Ongis e Michele Venturini

World. Quasi due milioni e mezzo di contagi nel pianeta, mentre il numero di persone che si sono riprese supera quota 600 mila. La Cina rivede ancora i numeri relativi alla pandemia, questa volta in merito ai guariti: da 77.944 persone indicate come guarite venerdì, ora ne vengono riferite 77.084. Per la prima volta in sei settimane, Hong Kong non registra nuovi casi di CV-19. Singapore registra 1.426 nuovi contagi, il più alto aumento dallo scoppio della pandemia. Per più di una settimana, la Sud Corea ha registrato meno di 20 nuovi casi al giorno. La Russia ha raggiunto i 47.121 casi (4.286 nuovi) e ha riportato 405 decessi (44 nuovi). Il Qatar riporta 567 nuovi casi (record del Paese per aumento giornaliero nel numero di casi confermati), portando il totale a 6.015. Il numero di casi confermati in Arabia Saudita ha raggiunto i 10 mila. L’Iran riporta 1.294 nuovi casi e 91 nuovi decessi, portando i totali rispettivi a 83.505 e 5.209. La Turchia ha superato l’Iran come numero di casi confermati: 86.306 in totale (3.977 nuovi), e 2.017 decessi accertati (127 nuovi). In India nuovo record casi giornalieri nel Paese, che ne registra 1.553 nuovi (17.265 i totali confermati) e ha raggiunto in totale 543 decessi. Le persone che si sono riprese sono 2.546, e i test effettuati 401.586. Nelle ultime 24 ore 425 nuovi casi registrati in Pakistan, che porta il totale di casi confermati a 8.418. Di questi, 1.970 persone si sono riprese, mentre i decessi accertati per CV-19 sono 176. Nel Paese sono stati effettuati 104.302 test. L’Ecuador ha fatto registrare 6 mila decessi in due settimane. Il presidente del Brasile Bolsonaro ha partecipato a una protesta anti-chiusura a Brasilia, dicendo ai cittadini: «Sono qui perché credo in voi. Voi siete qui perché credete nel Brasile». Almeno 686 i decessi confermati in Messico (36 nuovi, 764 nuovi casi riportati, per un totale di 8.261 casi) mentre i casi confermati in Cile superano quota 10 mila. Il Canada riporta 1.673 nuovi casi e 117 nuovi decessi (i totali rispettivi sono 35.056 e 1.587). Lo Sri Lanka allenterà il suo lockdown la prossima settimana; nel Paese si sono registrate finora 7 vittime e 250 contagi. Preoccupazione in Bangladesh, dove ben centomila (sic!) persone si sono riunite sabato per assistere alla cerimonia funebre del leader del partito islamico del distretto della Brahmanbaria. Migliaia le persone in piazza a Tel Aviv – due metri di distanza l’una dall’altra – per protestare contro Netanyahu. Nella parte sud dell’Australia si registrano zero nuovi casi per il terzo giorno consecutivo, nonostante l’enorme numero di test effettuati. La Nuova Zelanda annuncia un alleggerimento delle misure di quarantena a partire dal 27 aprile, e chiede ai cittadini di tenere un diario con tutti i loro movimenti; per ora, è una delle nazioni meno colpite dalla pandemia (circa 1.500 casi e 12 morti).

USA. I decessi nel Paese superato i 40 mila. Le ultime 24 ore hanno registrato 24.498 nuovi casi, portando il totale a 759.467. Di questi, 70.927 le persone a essersi riprese, 40.677 i decessi. Complessivamente sono stati effettuati 4.2 milioni di test, 150 mila al giorno. Donald Trump ha annunciato ieri che il numero di test condotti negli Stati Uniti ha superato il numero cumulativo di test dei seguenti Paesi: Francia, Gran Bretagna, Sud Corea, Giappone, India, Austria, Singapore, Australia, Svezia e Canada. Un po’ di prospettiva: dal primo morto al decesso numero 20 mila sono passate 6 settimane, da 20 mila a 40 mila sono passati 8 giorni. A marzo Trump aveva twittato che «ogni anno 37 mila americani muoiono di comune influenza […] Niente chiude per questo, vita e economia vanno avanti. In questo momento ci sono 546 casi confermati di Coronavirus e 22 decessi. Pensaci!». Evidentemente non si aspettava che CV-19 avrebbe superato il numero di decessi per influenza di tutto il 2019 in 41 giorni. Il confine di terra tra Canada e Stati Uniti rimarrà chiuso per altri 30 giorni, esclusi gli spostamenti essenziali: la misura era in scadenza domani. Secondo alcune stime, il Paese avrebbe bisogno di condurre 20 milioni di test al giorno per riaprire in pieno l’economia. Il Centro nazionale di controllo e prevenzione malattie ha annunciato che dottori e infermieri rappresentano il 20 per cento dei casi di Coronavirus nel Paese. Nel suo numero di domenica, il Boston Globe ha stampato 15 pagine di necrologi, 4 in piu della scorsa domenica. A New York, il governatore Andrew Cuomo ha annunciato che lo Stato, che ha il 31 per cento dei casi negli Usa, prenderà in settimana «l’approccio più aggressivo di tutto il Paese per i test sugli anticorpi». Il sindaco di New York City, Bill de Blasio, ha annunciato che la città è in ritardo con i test e che potrebbe ritardare l’apertura. A New York City cancellati almeno fino a fine giugno tutti i festival estivi, i concerti e le parate. A New York State, nonostante l’allarme rimanga alto, buone notizie rispetto al trend delle ultime settimane: numero di nuovi casi in discesa, numero di nuovi decessi in discesa (il più basso registrato negli ultimi 17 giorni), numero di nuove intubazioni in discesa, numero di nuove ospedalizzazioni in discesa, numero di ospedalizzazioni totali in discesa. Il New Jersey sorpassa gli 85 mila casi confermati e 4.200 decessi. Il Kentucky riporta il suo incremento giornaliero più alto nel numero di casi (273, portando il totale a 2.960) dopo una settimana di proteste pubbliche per riaprire lo Stato. La Florida si avvicina a 26 mila casi confermati di CV-19, mentre il numero di decessi – in significativo aumento – ha raggiunto 791. Migliaia di persone hanno preso parte a una causa legale partita dallo Stato contro il governo cinese, per chiedere che quest’ultimo rimborsi i danni. A Los Angeles, l’ordine di stare a casa ha ridotto gli incidenti stradali del 60 per cento, e salvato almeno 1 miliardo di dollari ai contribuenti. Ciononostante, almeno metà dei lavoratori della città sono senza un’occupazione, a poco più di un mese dall’inizio della chiusura. Mark Zuckerberg ha affermato che l’organizzazione di proteste anti-chiusura su Facebook verrà considerata sulla piattaforma «disinformazione dannosa».

EUROPA & ITALIA. Il numero di decessi causati da CV-19 nel Vecchio Continente ha raggiunto quota 100 mila. La Spagna supera i 200 mila contagi, secondo Paese dopo gli Stati Uniti, ma vede calare i decessi, registrandone 399 nelle ultime ventiquattr’ore, contro i ben 565 di soli due giorni fa. Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz in un’intervista alla CNN ha detto che nel suo Paese «la situazione è sotto controllo». Diversa la posizione di Angela Merkel, che ha affermato che «la situazione ci sta ingannando. Siamo ben lontani dall’aver superato la cima della montagna». Proteste per le misure di quarantena a Parigi, la polizia ha risposto con gas lacrimogeni. Ulteriore allentamento della stretta in Danimarca, dove riaprono anche parrucchieri, dentisti, scuole guida, saloni di massaggi e di tatuaggi. La Svezia riporta altri 40 decessi per Coronavirus, per un totale che ha raggiunto 1.580. L’Olanda riporta 750 nuovi casi (33.405 totali) e 67 nuovi decessi (3.751 totali). Il Belgio riporta 1.478 nuovi casi e 168 nuovi decessi per CV-19, portando i rispettivi totali a 39.983 e 5.828. In Italia, dimessi i due coniugi cinesi che furono i primi casi “ufficiali” di CV-19 nel nostro Paese; già curati allo Spallanzani, hanno terminato il percorso terapeutico al San Filippo Neri. L’ospedale Niguarda di Milano, tramite il proprio account Facebook, comunica che «il calo degli ultimi giorni di nuovi pazienti positivi ci ha permesso di chiudere una delle 5 terapie intensive che in questi due mesi abbiamo dovuto aprire per l’assistenza dei malati covid. In Campania, il Comune di Paolisi ha prolungato l’isolamento fino al 21 aprile. Sempre in Campania, a Saviano, in provincia di Napoli, è stata disposta la quarantena per l’intero comune dopo che centinaia di persone hanno violato il divieto di assembramento accalcandosi dietro al feretro del sindaco Carmine Sommese durante la cerimonia funebre. Secondo l’Osservatorio Nazionale sulla Salute la Lombardia e le Marche raggiungeranno i “casi zero” solo a fine giugno, ultime tra le regioni italiane. Napoli fa registrare zero nuovi contagi per la prima volta dallo scoppio della crisi. La presidente della Corte Costituzionale, Marta Cartabia, ha emanato un decreto con il quale prevede che le udienze pubbliche della Consulta non saranno più rinviate, ma si terranno in videoconferenza, da remoto. Un aggiornamento generale senza numeri sulla situazione italiana: numero di casi nuovi in discesa, numero di nuovi decessi in discesa, numero di nuovi pazienti in terapia intensiva in discesa, numero di ospedalizzazioni rimasto invariato, più di 47 mila pazienti si sono ripresi. L’Italia ha riportato ieri 3.047 nuovi casi e 433 nuovi decessi, portando i totali a 178.972 casi e 23.660 decessi.

ECONOMIA. Secondo il World Economic Forum, la pandemia potrebbe spingere sotto la soglia di povertà mezzo miliardo di persone. L’IFAD, il Fondo Internazionale delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Agricolo ha stanziato 40 milioni di dollari «per aiutare i contadini e le comunità rurali a continuare a coltivare la terra e vendere i loro prodotti in piena emergenza coronavirus». Il colosso cinese Alibaba si è detto pronto a investire fino a 100 miliardi di yuan (circa 28 mld di dollari) in tre anni nel settore del cloud computing; «credo che il cloud sarà il futuro della nostra azienda», ha riferito il CEO Daniel Zhang. Giappone, export di marzo a -11,7 per cento. La Cina taglia i tassi sui prestiti alle imprese. Usa, il greggio ai minimi da 21 anni. Secondo il Fondo Monetario Internazionale l’India potrebbe vedere una crescita del 7 per cento del PIL nel 2021 se riuscirà a mettere presto sotto controllo la pandemia. Fincantieri riapre otto stabilimenti in Italia, nonostante le proteste dei sindacati. Secondo Goldman Sachs, in Italia nel 2020 il rapporto debito/PIL raggiungerà il 161 per cento. Secondo alcune proiezioni, almeno 60 milioni di europei potrebbero essere congedati o messi in cassa integrazione. In Russia, da inizio pandemia almeno 13.6 miliardi di dollari sono stati ritirati dagli sportelli bancomat del Paese. Sir Richard Branson, proprietario di Virgin Airlines, ha annunciato che la sua compagnia aerea collasserà senza un contributo governativo. USA: il capo dei sindacati del servizio postale nazionale ha annunciato che il servizio potrebbe non sopravvivere per più di tre mesi. La catena americana di hamburger Shake Shack restituisce al governo 10 milioni di dollari di prestiti originariamente destinati a piccole aziende.

VARIE. Secondo uno studio condotto negli USA dalla Tulane University, in collaborazione con l’Università di Pittsburgh e con l’istituto per lo studio delle malattie infettive Niaid, del National Institute of Health (NIH), il Coronavirus sarebbe in grado di rimanere nell’aria fino a 16 ore. Uno scienziato giapponese si è definito «molto pessimista» relativamente alla possibilità che le Olimpiadi si tengano nel 2021. Il maxi-concerto “Together at Home”, che ha visto la partecipazione di decine dei più noti artisti della scena mondiale, è disponibile su Youtube (https://bit.ly/3agpWzr). Agli Spedali Civili di Brescia, una ostetrica laureata in canto e appassionata di musica ha accolto il console generale di Tunisia suonando al pianoforte l’Ave Maria di Shubert (https://bit.ly/2xAtXSl). Da “IT” a “Il Conte di Montecristo”, per Sky ecco alcuni libri di più di mille pagine da leggere durante la quarantena (https://bit.ly/2XRW61Y).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia