Cronaca
coltivazione professionale

In casa nasconde 5 serre con 33 piante di marijuana: in manette un 41enne

L'arresto della polizia locale in via Alberto da Prezzate, a Bergamo, nella giornata di mercoledì 3 febbraio. In casa l'uomo nascondeva anche il materiale necessario allo spaccio e circa 4 mila euro in contanti

Cronaca Bergamo, 05 Febbraio 2021 ore 13:16

Nella propria abitazione in via Alberto da Prezzate, a Bergamo, aveva allestito una vera e propria coltivazione dotata di tutte le apparecchiature necessarie alla crescita delle piantine di marijuana. A fregarlo, però, è stato l’odore sospetto avvertito da alcuni agenti della polizia locale, intervenuti sul posto dopo una semplice segnalazione di una vicina, disturbata dal volume troppo alto della musica.

A finire in manette R. M., 41 anni, di Bergamo, arrestato nel pomeriggio di mercoledì (3 febbraio) per coltivazione, produzione e raffinazione finalizzata alla vendita di sostanze stupefacenti. La pattuglia, aprendo la porta di casa ha subito intravisto un barattolo di vetro contenente la droga.

3 foto Sfoglia la gallery

Nel corso della perquisizione gli agenti hanno trovato ulteriori contenitori in vetro, una busta con circa 100 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e circa 4 mila euro in contanti. Soprattutto, nell’appartamento erano state montate cinque serre allestite per la coltivazione di 33 piantine di marijuana e dotate di impianti d’irrigazione, d’illuminazione, di ventilazione ed essiccazione professionali.

Su disposizione del pubblico ministero, l’uomo è stato messo agli arresti domiciliari e, nella mattinata di ieri, sottoposto al giudizio direttissimo. Il giudice ha convalidato l’arresto e il quarantunenne è stato rinviato a giudizio.