colpo d'occhio

Ex Italcementi di Albino, ultimo atto: il video della “scomparsa” del grande blocco cubico

Dopo il fermo per il polverone di febbraio e quello per il coronavirus, sono ripresi i lavori. Mercoledì è scomparso l'ultimo grande edificio, ora le parti minori

Val Seriana, 13 Maggio 2020 ore 20:43

All’ex cementificio Italcementi di Albino i lavori di demolizione per la bonifica dell’area procedono spediti. Come molti ricorderanno, nella mattinata di lunedì 3 febbraio un operaio alla manovra di una ruspa era impegnato nel martellamento dei pilastri portanti del capannone principale, fino a quando, al rintocco del mezzodì, la struttura è collassata, senza l’utilizzo di esplosivo, sollevando un enorme polverone, anche di polemiche.

In data 4 febbraio il Comune di Albino – a seguito delle dimissioni con effetto immediato del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione e progettazione – ordinava la sospensione immediata dei lavori fino alla nomina del nuovo Coordinatore per la Sicurezza. Domenica 8 marzo la ripresa, ben presto bloccata dal lockdown per l’emergenza sanitaria Covid-19. Finalmente, questa settimana, con la possibilità di riaprire i cantieri sono ripresi i lavori di demolizione dell’ex cementificio.

Così, mercoledì 13 maggio è stata completata la demolizione dell’ultimo grande blocco comprendente una struttura cubica presumibilmente eretta per l’abbattimento delle polveri e le due ciminiere in metallo. I lavori procederanno con la demolizione di altre parti minori fino al completamento della bonifica.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia