Cronaca
I fatti ad aprile 2021

Molotov contro il centro vaccinale di Brescia, sono stati condannati i due no-vax

Due anni e otto mesi di reclusione per Pluda (ai domiciliari) e due anni e dieci mesi per Zanardelli (che resta in carcere)

Cronaca 18 Gennaio 2022 ore 15:43

Nella prima udienza del processo nei loro confronti, il maggio scorso, Paolo Pluda e Nicola Zanardelli si erano mostrati pentiti e avevano chiesto scusa per aver lanciato delle bombe molotov, la notte tra il 2 e il 3 aprile scorso, al centro vaccinale di via Morelli a Brescia.

I due, rispettivamente classe 1969 e 1970, sono dei no-vax convinti che sui social avevano sempre sostenuto, anche con particolare violenza verbale, le loro tesi. Prima di passare ai fatti, purtroppo. «Non siamo terroristi, volevamo solo fare una azione dimostrativa», avevano detto in aula.
Come spiegano i colleghi di PrimaBrescia, ora sono arrivate le condanne: due anni e otto mesi di reclusione per Pluda (ai domiciliari) e due anni e dieci mesi per Zanardelli (in carcere, dove si trova dall'inizio di maggio).

Seguici sui nostri canali