Menu
Cerca
in corte d'assise

Omicidio di Franco Colleoni, al via il processo: chiesta la perizia psichiatrica per il figlio

Francesco Colleoni, 34 anni, è accusato di omicidio volontario aggravato, visti i rapporti di parentela con la vittima

Omicidio di Franco Colleoni, al via il processo: chiesta la perizia psichiatrica per il figlio
Cronaca Dalmine, 03 Giugno 2021 ore 12:37

Prima udienza in Corte d’Assise per l’omicidio di Franco Colleoni, ucciso il 2 gennaio scorso nel cortile della trattoria che gestiva a Brembo di Dalmine, chiamata “Il Carroccio”. A processo il figlio Francesco, 34 anni, nei confronti del quale il pubblico ministero ha chiesto venga eseguita una perizia psichiatrica; una richiesta alla quale si è associato anche l'avvocato che difende il giovane.

La vittima, Franco Colleoni

La Corte, presieduta dal giudice Giovanni Petillo, valuterà se disporla sulla base dell’esito del dibattimento, aggiornando il processo al 17 giugno. Il trentaquattrenne è accusato di omicidio volontario aggravato, visti i rapporti di parentela con la vittima.

L’omicidio

Franco Colleoni, 68 anni, ex segretario provinciale della Lega, è stato ucciso al termine di una colluttazione con il figlio Francesco. I rapporti tra padre e figlio si sarebbero fatti tesi per divergenze di opinioni in merito alla gestione della trattoria. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti Francesco, dopo essere stato spinto, avrebbe gettato a terra il padre facendogli sbattere più volte la testa su una pietra del cortile.

In un primo momento Francesco aveva raccontato alle forze dell’ordine di non aver incontrato il padre, ma un’abrasione sulla guancia e alcuni dettagli emersi dalla chiamata di soccorso al 112 lo avevano tradito.

Solo in seguito ai carabinieri aveva ammesso di aver aggredito il padre dopo una lite. L’ultima cosa che ricorderebbe l’imputato, però, sarebbe proprio lo spintone ricevuto dalla vittima.